Commenta

Teo Teocoli, showman sempre
verde, conquista il Vittoria
E "conquista" la sciarpa del Milan

Lo spettacolo è stato un viaggio in cui lo spettatore è stato trascinato dal mattatore attraverso i più divertenti aneddoti della sua vita e gli incredibili personaggi che interpreta in uno show di musica e cabaret per una serata di puro divertimento.

VIADANA – Ha aperto col botto la stagione teatrale 2020 del Teatro Vittoria di Viadana. Protagonista assoluto, introdotto dal saluto dell’assessore alla Cultura Ilaria Zucchini, che assieme all’omologo agli Eventi Massimo Piccinini ha stilato il cartellone per l’intero anno solare, è stato infatti Teo Teocoli, comico e showman milanese (nato in realtà a Taranto, ma trasferitosi già in tenera età con la famiglia nel capoluogo meneghino), noto in tutta Italia per le maschere che ne hanno segnato la carriera.

Nell’ultimo periodo Teocoli appare un po’ meno in tv, ma ha scelto il teatro per continuare a narrare la sua comicità. Il suo tour, dal titolo “Tutto Teo”, passerà anche da Milano e Roma, e Teocoli si esibisce come cantante e narratore, ricordando con la consueto ironia vicende della sua vita. Un Teocoli, dunque, molto quotidiano, ma non per questo meno divertente. Accompagnato dalla Doctor Beat band, l’artista milanese, uno dei migliori esempi nel panorama italiana di eclettismo, dà vita però successivamente ai suoi cavalli di battaglia, ossia a tutti i personaggi che lo hanno reso noto: dagli esilaranti protagonisti di “Mai Dire Gol” come Felice Caccamo e Peo Pericoli, alle riuscitissime imitazioni di Josè Feliciano e Ray Charles, fino ad arrivare ai più noti Cesare Maldini e Adriano Celentano.

Lo spettacolo è stato un viaggio in cui lo spettatore è stato trascinato dal mattatore attraverso i più divertenti aneddoti della sua vita e gli incredibili personaggi che interpreta in uno show di musica e cabaret per una serata di puro divertimento. Il Vittoria, praticamente esaurito, ha applaudito ritrovando un beniamino che in tv non si vedeva da qualche tempo, ma che non ha perso nulla dello smalto che ne ha sempre contraddistinto le doti.

Curiosità a latere: dopo lo spettacolo – che ha aperto la stagione del teatro viadanese (prossimi appuntamenti con Nicola Congiu il 30 gennaio con “Viva Sanremo” e con il comico Maurizio Lastrico il 6 febbraio con “Nel mezzo del casin di nostra vita”) – Teocoli ha posato con i due assessori viadanesi e uno di loro, Piccinini, gli ha donato la sciarpa del Milan Club Viadana: entrambi, Teocoli e Piccinini, sono infatti grandi cuori rossoneri.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti