Commenta

Palestrina indoor quasi pronta:
dopo la corsa contro il tempo,
domenica l'inaugurazione

Si terrà una cerimonia che intitolerà l’impianto - e più in generale l’intera struttura dell’Intertflumina, comprendendo dunque parte storica e parte nuova - a Paolo Corna, padre fondatore del movimento dell’atletica a Casalmaggiore.
Nella foto i lavori alla palestra indoor, che inaugura domenica

CASALMAGGIORE – E’ una vera e propria corsa contro il tempo quella che l’Atletica Interflumina di Casalmaggiore sta cercando di vincere per arrivare al meglio a domenica 26 gennaio, quando è prevista l’inaugurazione del rinnovato impianto indoor. L’Interflumina, grazie ai suoi sponsor, tra cui spiccano E’ Più e Pomì, ha potuto investire 250mila euro nell’operazione, con l’aggiunta di 150mila euro arrivati da un bando di Regione Lombardia, previa partecipazione del comune di Casalmaggiore.

Dopo qualche intoppo nei mesi scorsi, finalmente ora ci siamo e domenica alle 12 si terrà una cerimonia che intitolerà l’impianto – e più in generale l’intera struttura dell’Interflumina, comprendendo dunque parte storica e parte nuova – a Paolo Corna, padre fondatore del movimento dell’atletica a Casalmaggiore. La ditta di Medolago, provincia di Bergamo, Artedil sta completando le ultime operazioni ma è ormai a buon punto. Spettacolari i lavori di sistemazione del tubo della grande caldaia esterna, utile per evitare che vi siano difficoltà anche nell’asciugatura della particolare superficie installata per ricreare un tappeto praticamente identico a quello di una pista di atletica.

Nella foto i lavori “ad alta quota” per la caldaia

La palestrina indoor, infatti, che oggi può essere sfruttata per 80 metri di lunghezza, dopo le ultime operazioni potrà ospitare anche le gare dei 100 metri, con l’allungamento finale garantito proprio da questi lavori, che renderà l’impianto uno dei più attrezzati e completi d’Italia. Il non plus ultra rimane Ancona, non a caso sede praticamente ogni anno dei Campionati Italiani indoor, seguita da Modena, Padova e Parma. Ma Casalmaggiore ha poco da invidiare, adesso, a queste ultime strutture. Alcuni materassi blu a fine percorso, consentiranno un arrivo morbido, anche sullo slancio, agli atleti impegnati nei 100 metri, garantendo dunque la massima sicurezza sull’inerzia della corsa.

Nella foto Stassano indica dove sarà posizionato il monumento per Corna

All’ingresso della Baslenga un piccolo monumento, ideato dall’artista Francesco Sbolzani di Rivarolo del Re come mostra l’apposita targa e alto 2.50 metri, verrà svelato soltanto domenica, con dedica appunto a Paolo Corna. Domenica dalle ore 9 – come spiega Carlo Stassano, presidente dell’Interflumina che segue passo passo i lavori – vi sarà l’inizio delle gare indoor con i 60 metri piani, i 60 metri ostacoli e il salto con l’asta. Poi, dopo l’intitolazione a mezzogiorno, dalle 14.30 la ripresa delle gare col lancio del peso. In questo modo quasi tutte le discipline verranno ospitate, mostrando così a pieno le potenzialità del rinnovato impianto.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti