Commenta

Regionali Emilia, vince Bonaccini
Nei comuni vicini al comprensorio
meglio la candidata Lega Borgonzoni

Analizziamo il dato di un comune mai banale, ossia Brescello, la patria di Don Camillo e Peppone. Qui ha stravinto la Borgonzoni con il 57,67%, mentre Bonaccini è sceso sotto il 40%, arrivando al 37,8%.

Riconferma per Stefano Bonaccini alla guida della Regione Emilia Romagna con il 51,4% dei voti. Il candidato di centrosinistra dunque vince, superando Lucia Borgonzoni, che si ferma sotto il 44%. Già, ma come è andato il voto nei comuni di confine rispetto al comprensorio Oglio Po? Ne analizziamo alcuni, i più grandi e significativi. Nel parmense, dunque subito dopo Casalmaggiore, a Colorno vince con il 53,8% Borgonzoni, mentre Bonaccini si ferma al 41%, con Simone Benini del Movimento 5 Stelle al 3,8%. Gli altri candidati raccolgono l’1,3% in complessivo. L’affluenza a Colorno è passata dal 32,3% del 2015 al 59,5%. A Sorbolo-Mezzani il testa a testa è stato invece molto tirato con Borgonzoni in testa di poco (47,52% contro al 46,61% del candidato Bonaccini) e risultato migliore di Simone Benini con il 4,39%. Qui l’affluenza, sempre più alta rispetto a cinque anni fa, è stata del 64,98%.

Spostandoci a Boretto, dunque sulla parte reggiana più legata a Viadana, vince sempre Borgonzoni con il 51,54%, mentre Bonaccini si ferma al 43,01%, con Simone Benini al 3,91% e un 1,5% degli altri candidati. Affluenza in netta crescita con il 58,03% rispetto al 30,95%. Sempre nel reggiano a Gualtieri vince invece Bonaccini con il 50,34% con Borgonzoni ferma al 45,07% e Benini sempre attestato attorno al 3%. Qui l’affluenza è migliorata dal 31,01% del 2015 al 61,52% di quest’anno.

Infine analizziamo il dato di un comune mai banale, ossia Brescello, la patria di Don Camillo e Peppone. Qui ha stravinto la Borgonzoni con il 57,67%, mentre Bonaccini è sceso sotto il 40%, arrivando al 37,8%. Benini sfiora il 3,5%. A Brescello ha votato il 58,70% degli aventi diritto, pure qui con affluenza praticamente raddoppiata. Testa a testa invece a Guastalla dove Borgonzoni vince col 47,75% ma Bonaccini la tallona con il 46,97%. L’affluenza qui è aumentata dal 30,88% del 2015 al 66,76% di questa tornata.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti