Commenta

Muro della gentilezza, la
giunta approva: nel progetto
anche altri soggetti

Il progetto dovrebbe partire tra qualche settimana, appena terminate tutte le operazioni preliminari e il vaglio del comune. Una bella iniziativa di solidarietà

CASALMAGGIORE – E’ piaciuta alla giunta cittadina l’idea del muro della gentilezza proposta da Daniela Bellini (tabaccheria Anversa) e da Jessica Lazzarini (trashbusters). Un’idea che già in altre città funziona. Vestiti messi a disposizione di chi ne avrà necessità nella prima parte di via Centauro, quella coperta dalla volta. E’ piaciuta anche perché ad essere coinvolti nell’operazione ci saranno probabilmente anche i ragazzi dell’Istituto Santa Chiara.

Nei prossimi giorni Daniela presenterà una bozza di massima – così come richiesta dallo stesso sindaco Filippo Bongiovanni – dell’idea da realizzare. Si partirà da un murales realizzato da un giovane writer casalese che la stessa Daniela ha coinvolto nel’operazione. Un’opera di ‘recupero’ ben studiata utilizzando l’ingegno di un ragazzo a fini ‘sociali’. Non è nuova – Daniela – all’impegno per i più giovani.

Altra cosa importante è che all’amministrazione l’operazione non costerà un euro. L’impegno per la realizzazione del tutto se l’è preso proprio Daniela, che si è pure impegnata – avendo l’attività commerciale a pochi passi – a vegliare sul muro. Sarà un esperimento: capi di abbigliamento messi lì, a disposizione di tutti coloro che ne avranno necessità. Non sarà un’impresa semplice da gestire, ma Daniela e Jessica non hanno paura. Loro son parte del volto bello della città, di quello solidale, che pensa a come star meglio facendo stare meglio gli altri. Un buon viatico questo.

Il progetto dovrebbe partire tra qualche settimana, appena terminate tutte le operazioni preliminari e il vaglio del comune. Una bella iniziativa di solidarietà.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti