Commenta

Calcio, U.C. Viadana:
La società a tinte gialloblù
compie un secolo di vita

Nel lontano 1920 nasceva una società sportiva che avrebbe cresciuto, sulla riva sinistra del Po, un’ondata di ragazzi “malati” di calcio, pronti ad inseguire quella passione fino al triplice fischio. L’U.C. Viadana compie dunque un secolo di vita

Nel lontano 1920 nasceva una società sportiva che avrebbe cresciuto, sulla riva sinistra del Po, un’ondata di ragazzi “malati” di calcio, pronti ad inseguire quella passione fino al triplice fischio. L’U.C. Viadana compie dunque un secolo di vita e chiunque risieda nel territorio che incrocia ben quattro province e due regioni ha ricordi legati, ad esempio, ad un compagno di classe che al sabato si presentava a scuola col borsone e la tuta gialloblù pronto a sfrecciare, al suono della campanella, oltre l’argine dove i pioppi contornano il campo sportivo. Volti e nomi che sono rimasti nella memoria, persone che hanno prolungato il braccio lungo della famiglia dando un contributo alla crescita dei calciatori in erba del settore giovanile, come persone prima ancora che come atleti. Amicizie, tante amicizie che si sono saldate all’egida di quell’identità calcistica che rimane dentro per sempre. E poi il sogno della prima squadra…

Il profumo primaverile della vegetazione, il sapore ferroso della nebbia ed il megafono di mister Perinotto che vibrava sapere calcistico. Ognuno porta dentro emozioni e ricordi indelebili. E poi Tosetto, Cilo, Gastone, Sandro e tutte quelle persone che hanno reso e continuano a rendere speciale la società e speciali i giorni in gialloblu. Un mosaico le cui tessere sono fermamente legate tra loro da una storia! Una storia che va in scena al Campo Comunale Bertolani di Via al Ponte.

Venerdì 28 febbraio alle 20:30, alla presenza del Lions Club, l’Auditorium Gardinazzi ospiterà un compleanno speciale: 100 anni di U.C. Viadana, un intreccio centenario di storie e ricordi sottolineati dai rimbalzi del pallone prima di finire avvolto dalla rete.

Alessandro Soragna

© Riproduzione riservata
Commenti