Commenta

Mario Lodi avrebbe compiuto
oggi 98 anni: il regalo sono
le nuove edizioni dei suoi racconti

“Il dono che vorremmo dedicare a mio padre, con gioia e gratitudine, sono tre suoi libri tornati oggi a vivere in nuove e bellissime edizioni, impreziosite da illustrazioni di qualità” spiega la figlia Cosetta sulla propria pagina Facebook.

PIADENA DRIZZONA – Avrebbe compiuto 98 anni proprio oggi, lunedì 17 febbraio, Mario Lodi. Il pedagogista del Vho di Piadena, capace di rivoluzionare il metodo didattico quando la scuola italiana stava ancora scegliendo la propria strada, mettendo sempre al centro il bambino, i suoi interessi, la sua vivacità e la sua fantasia.

A ricordare il padre Mario è la figlia Cosetta, che spiega su Facebook come il giorno del compleanno in casa Lodi vi fosse un rito, quello degli auguri e di un dolce da condividere sin dal mattino, appena svegli. Oggi questo non è possibile fisicamente, perché il maestro Mario se n’è andato il 2 marzo del 2014, ma il suo ricordo vive ancora nelle opere dello stesso pedagogista. E a tal proposito è significativo che proprio la figlia Cosetta abbia voluto ricordare, mediante social network, come alcune opere del maestro siano sempre attuali e, per questo, siano state riviste con nuove edizioni, rinfrescate soprattutto nella loro parte grafica. “Il dono che vorremmo dedicare a mio padre, con gioia e gratitudine, sono tre suoi libri tornati oggi a vivere in nuove e bellissime edizioni, impreziosite da illustrazioni di qualità” spiega Cosetta sulla propria pagina Facebook.

“Favole di pace” con illustrazioni di Desideria Guicciardini fa parte della collana “Gli Aquiloni” e nel 2020 ha visto la stampa con Edizioni Terra Santa di Milano. “Tante piccole fiabe per ridere, sognare e pensare. Quattordici storie – si legge nella sinossi – che insegnano a ripudiare la guerra e i conflitti e a privilegiare la pace, l’amicizia e la fantasia, immaginando modalità diverse per la costruzione di un mondo non violento”.

Con Edizioni Giunti, invece, è stato pubblicato lo scorso 15 gennaio “Il Corvo”, ossia una storia autobiografica che racconta, l’infanzia e la prima età adulta dell’autore durante il fascismo, fino ad arrivare al primo giorno di guerra, per concludersi al momento in cui il protagonista viene arrestato e avviato alle prigioni delle S.S. In questa edizione, il romanzo “Il Corvo” è presentato insieme al seguito, “La busta rossa”, che racconta il periodo immediatamente successivo alla fine della guerra, divenendo a tutti gli effetti un classico della nostra letteratura civile per ragazzi.

Risale al 2019, invece, “Stella azzurra”, uscita con la De Agostini nella collana per ragazzi. Tre edizioni per rinnovare il pensiero e l’arguzia di Lodi, insignito – tra diversi riconoscimenti per tutta la sua meritoria opera – soprattutto del “Premio Unicef – Dalla parte dei bambini” nell’anno 2006.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti