Commenta

Sabbioneta (con Mantova)
di nuovo set: si cercano
comparse per la fiction su Leonardo

Si tratta di un’operazione che ha ottenuto il sostegno di Rai, France Televisions e Zdf, la tv tedesca, che sarà diretta da Dan Percival. Ad interpretare Leonardo sarà l’attore irlandese Aidan Turner, già visto nella trilogia de “Lo Hobbit”.
Nella foto Aidan Turner, che sarà Leonardo

MANTOVA/SABBIONETA – Sabbioneta, assieme a Mantova, sarà ancora una volta set cinematografico. Questa volta per celebrare un genio del Rinascimento italiano, ossia Leonardo da Vinci. A marzo inizieranno le riprese della serie tv prodotta da Lux Vide, che già ha curato l’acclamata fiction legata ai Medici, girata proprio tra Mantova e Sabbioneta per il “clima” e le architetture rinascimentali proposte dalle due città.

Dopo che la Piccola Atene ha dunque ospitato proprio “I Medici” e “La guerra è finita” – senza dimenticare altre esperienze del passato, ricordando che proprio nel 2020 scattano i 50 anni da “La strategia del ragno” di Bernardo Bertolucci, che a Sabbioneta trovò casa, ispirazione e scenografie – ecco che una nuova produzione di altissimo livello internazionale torna nel comprensorio. Si tratta di un’operazione che ha ottenuto il sostegno di Rai, France Televisions e Zdf, la tv tedesca, che sarà diretta da Dan Percival. Ad interpretare Leonardo sarà l’attore irlandese Aidan Turner, già visto nella trilogia de “Lo Hobbit”. Ma non mancheranno eccellenze italiane: il Verrocchio, maestro del da Vinci, avrà infatti il volto di Giancarlo Giannini. Curiosità cremonese: accanto a Freddie Highmore (star di “The Good Doctor” che reciterà come Stefano Giraldi, nei panni di un immaginario detective di polizia ante litteram), Caterina da Cremona, una delle muse di Leonardo, sarà interpretata da Matilda De Angelis.

Gli interessati a fare da comparsa nelle scene di massa (non saranno poche) possono inviare la propria candidatura entro il 25 febbraio alla mail leonardo.extras@luxvide.it specificando i propri dati: nome e cognome, recapito telefonico, altezza, età e taglia indicata in cifre. L’ordine di precedenza sarà determinato dalla data di invio e, in particolare, dall’aderenza alle caratteristiche fisiche dell’epoca. In totale le puntate della serie saranno otto. Inutile dire che, vista l’epoca, partono avvantaggiati capelli lunghi, barbe, look hipster, modelli e modelle, persone in grado di eseguire lavori manuali di tipo artigianale, ma anche – curiosamente – persone originarie dall’Africa subsahariana. Le riprese a Mantova saranno dall’8 al 21 marzo (dal 2 al 7 sarà allestito il set), mentre ancora non si conoscono le date – comprese comunque in quel lasso di tempo – in cui il ciak scatterà a Sabbioneta.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti