Commenta

Colpo proibito in
Blue Devils-Macron Warriors:
la puntualizzazione del club viadanese

Sottolineando come per quanto concerna la nostra valutazione il colpo sia avvenuto in maniera del tutto fortuita, la società motiva nella natura stessa del regolamento il nervosismo della panchina e nella contestuale preoccupazione per le condizioni del Capitano.

La società Macron Warriors Viadana, da sempre estranea a polemiche, specialmente di stampo arbitrale a mezzo stampa, ci tiene a precisare, date le polemiche scaturite nel post Blue Devil’s Genova vs Macron Warriors Viadana della scorsa sabato (15 febbraio), terminata con il punteggio favorevole di 5-9, quanto segue:

  • Prendiamo le distanze, da quanto dichiarato le distanze a mezzo social, dal tecnico locale Sig. Audenzio Gatto il quale, in piena legittimità nel complimentarsi con il suo giocatore per la rete segnata, ha voluto mettere in dubbio che, nella meccanica dell’ininfluente rete che ha fissato il punteggio finale, le proteste della panchina mantovana fossero del tutto illegittime e causa di immotivato nervosismo.
  • Nella fattispecie, il Sig. Gatto ignora volutamente o convintamente che, un colpo sferrato con la mazza sul volto di un giocatore, sia il ricevente un atleta di movimento o un portiere, rappresenta l’annullamento dell’eventuale rete e l’espulsione immediata del reo del colpo, ritenuto dalle regole che tutti i club hanno approvato e sottoscritto, proibito. Ora, sottolineando come per quanto concerna la nostra valutazione il colpo sia avvenuto in maniera del tutto fortuita, la società motiva nella natura stessa del regolamento il nervosismo della panchina e nella contestuale preoccupazione per le condizioni del Capitano, Sig. Fabio Merlino, i cui segni di tale colpo sul volto si sono palesati immediatamente, tanto da paventare un immediato viaggio verso il più vicino pronto soccorso.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti