Commenta

Verso la salvezza della grande
fargna di Piadena Drizzona: non
è monumentale ma "monumentabile"

Sabato pomeriggio rappresentanti di WWF e Lipu, ambientalisti, GEV del Parco Oglio Sud, la Lega di Cultura di Pontirolo e i consiglieri di minoranza Andrea Cantoni e Andrea Volpi hanno preso parte al presidio di sensibilizzazione per scongiurare l'abbattimento di quell'albero.

PIADENA DRIZZONA – La grande fargna, pianta della famiglia delle querce, con 160 anni di vita alle spalle, in via Stamberlacche tra Piadena Drizzona e Canneto sull’Oglio dovrebbe essere salvata. Questo l’esito del sopralluogo del Corpo Forestale dello Stato con il sindaco di Piadena Drizzona Matteo Priori nella mattinata di sabato. La circonferenza dell’albero, inferiore ai 4 metri essendo di 3.60 metri, non la rende monumentale ma monumentabile, dunque quella pianta può essere considerata di particolare valore.

Tuttavia sabato pomeriggio rappresentanti di WWF e Lipu, ambientalisti, GEV del Parco Oglio Sud, la Lega di Cultura di Pontirolo e i consiglieri di minoranza Andrea Cantoni e Andrea Volpi hanno preso parte al presidio di sensibilizzazione per scongiurare l’abbattimento di quell’albero. La pianta è stata censita nel 2015 ma qualcosa è andato storto, “perché il censimento non è mai arrivato in Regione. Il comune in ogni caso dovrebbe revocare il provvedimento in autotutela”. A parlare sono Laura Poli della Lipu Canneto e Cesare Vacchelli degli ambientalisti piadenesi e casalaschi. “Vogliamo mobilitare l’opinione pubblica e spiegare cosa è accaduto. I proprietari della vicina casa hanno chiesto al comune di abbattere la fargna, ufficialmente per motivi di sicurezza. E la prima perizia di un agronomo aveva in effetti spinto il comune verso l’autorizzazione al taglio. Abbiamo chiesto al sindaco direttamente di revocare tale autorizzazione ma, nonostante professi sensibilità verso il verde pubblico, ha detto di no, almeno a noi”. Screzi a parte, pare che il comune abbia fatto dietrofront dopo il sopralluogo dei Forestali. Una buona notizia, dunque, per la grande fargna di via Stamberlacche.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti