Commenta

Coronavirus. Codacons
"Bisogna restituire i soldi per
tutti i tipi di eventi annullati"

Anche l’aver acquistato un abbonamento per seguire una squadra sportiva, nel momento in cui le partite dovessero svolgersi a porte chiuse, dà diritto ad una restituzione pro quota di quanto versato in sede di sottoscrizione

Continuano a giungere segnalazioni da parte di consumatori cremonesi in merito ad eventi di vario tipo il cui svolgimento è messo in discussione a causa dell’emergenza Coronavirus. Il riferimento è a concerti rinviati, eventi di ogni genere in forse e non solo viaggi verso destinazioni più o meno esotiche. Anche l’aver acquistato un abbonamento per seguire una squadra sportiva, nel momento in cui le partite dovessero svolgersi a porte chiuse, dà diritto ad una restituzione pro quota di quanto versato in sede di sottoscrizione.

Codacons: “Si tratta di una vera e propria emergenza, ci giungono segnalazioni per i più disparati tipi di eventi. E’ opportuno segnalare come la causa di forza maggiore operi non solo in caso di viaggi o pacchetti  all-inclusive, ma per qualsiasi tipo di evento. Ovviamente ciò vale, a maggior ragione, in caso di annullamento dell’evento. Anche in queste ipotesi scatta il diritto al rimborso – anche pro quota – nei casi in cui si sia acquistato in abbonamento il diritto ad assistere ad una serie di eventi e alcuni di questi vengano cancellati per l’emergenza Coronavirus. Per informazioni e segnalazioni contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322, riceverete assistenza legale giudiziale e stragiudiziale”. 

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti