Cronaca
Commenta

Mantova-Cremona-Milano, ritardo di oltre un'ora per il treno dei pendolari di giovedì

Il treno è partito già da Mant0va con un ritardo di quasi un’ora sull’orario prestabilito, alle 7.34 anzichè le 6,42. La corsa non ha recuperato nella restante parte del tragitto, arrivando a Milano alle 9,36.

Un guasto all’impianto che regola la circolazione sulla  linea – così afferma Trenord – ha causato il ritardo di 50 minuti del treno delle 7.28 da Cremona a Milano, il 2650, uno dei più frequentati dai pendolari. Il treno è partito già da Mant0va con un ritardo di quasi un’ora sull’orario prestabilito, alle 7.34 anzichè le 6,42. La corsa non ha recuperato nella restante parte del tragitto, arrivando a Milano alle 9,36.

Sulla linea  Trenord Milano – Cremona – Mantova permangono ancora per oggi 5 marzo e domani 6 le seguenti cancellazioni di corse a causa della riduzione dei passeggeri:
– 5174 (PIADENA 06:52 – CREMONA 07:20)
– 5176 (MANTOVA 07:56 – CREMONA 08:49)
– 5186 (MANTOVA 13:35 – CREMONA 14:45)
– 5190 (MANTOVA 16:20 – CREMONA 17:22)
– 5194 (MANTOVA 17:38 – CODOGNO 18:58)
– 5177 (CREMONA 06:13 – MANTOVA 07:25)
– 5185 (CREMONA 12:15 – MANTOVA 13:25)
– 5187 (CREMONA 14:15 – MANTOVA 15:25)
– 5191 (CREMONA 16:15 – MANTOVA 17:25)
– 5230 (CREMONA 08:19 – CODOGNO 08:47)
– 5232 (CREMONA 10:26 – CODOGNO 11:00)
– 5238 (CREMONA 14:26 – CODOGNO 15:00)
– 5240 (CREMONA 16:26 – CODOGNO 17:00)
– 5231 (CODOGNO 08:07 – CREMONA 08:43)
– 5233 (CODOGNO 10:19 – CREMONA 10:55)
– 5239 (CODOGNO 16:19 – CREMONA 16:55)
– 5241 (CODOGNO 17:19 – CREMONA 17:55)

Sulla questione interviene anche il Codacons Cremona: “Gli ultimi provvedimenti di Trenord per fronteggiare l’emergenza Coronavirus prevedono un taglio dell’8% sulle 2300 corse effettuate ogni giorno. La diminuzione non tiene conto delle reali necessità dei lombardi costringendo, nei fatti, i pendolari a frequentare corse in treni sovraffollati in assoluto contrasto con quanto previsto dai decreti ministeriali. Nel frattempo la situazione da Cremona resta ingarbugliata con la cancellazione nei giorni 4,5 e 6 marzo dei treni 10458 e 10498 da Cremona per Milano P.ta Garibaldi e 10497 e 10487 sulla tratta inversa”.

“E’ un vero e proprio scandalo, i pendolari – proseguono da Codacons – sono costretti a viaggiare stipati in convogli pieni all’inverosimile a causa della riduzione delle corse. Non tutti possono permettersi di lavorare da casa ed è indispensabile che chi usi il treno possa farlo alle condizioni di sicurezza richieste dai decreti ministeriali emanati in questi giorni per far fronte all’emergenza. Per informazioni e segnalazioni contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322, riceverete assistenza legale giudiziale e stragiudiziale”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti