Commenta

Coronavirus, il paziente 1 migliora
e respira in autonomia. Gallera: "Seguendo
le prescrizioni, tra 6 giorni buone notizie"

Gallera ha anche spiegato, annunciando i dati regionali dei contagi, che se tutti riusciranno a seguire le prescrizioni richieste in maniera rigida, tra 6-10 giorni potremmo avere primi risultati confortanti anche a livello del contenimento del contagio, con possibile inversione del trend.
Dopo diciassette giorni è uscito dalla Terapia Intensiva, Mattia, codognese di 38 anni, paziente 1 del Coronavirus in Italia e simbolo della lotta contro questa malattia. La notizia giunge da Pavia, dove il ragazzo è ricoverato, ed è stata annunciata con soddisfazione da Giulio Gallera, assessore al Welfare di Regione Lombardia, nella quotidiana conferenza stampa con i giornalisti. Ora Mattia si trova in terapia sub intensiva, dunque non è ancora fuori pericolo ma, dopo due settimane e mezzo di timore per le sue condizioni, si intravede uno spiraglio di ottimismo, anche perché il 38enne ora respira autonomamente. Gallera ha anche spiegato, annunciando i dati regionali dei contagi, che se tutti riusciranno a seguire le prescrizioni richieste in maniera rigida, tra 6-10 giorni potremmo avere primi risultati confortanti anche a livello del contenimento del contagio, con possibile inversione del trend.
redazione@oglioponews.it 

© Riproduzione riservata
Commenti