Ultim'ora
Commenta

Rivarolo del Re, compiti troppo
pesanti da scaricare e linee
sovraccariche: l'intervento di Zanichelli

"Ho chiesto di non caricare allegati pesanti e di tenere il più possibile le reti scariche che servono agli organi sanitari e istituzionali, perché di questo passo andiamo verso un blackout reti mobili" spiega il sindaco di Rivarolo del Re.

RIVAROLO DEL RE – In tempo di Coronavirus c’è chi prova a studiare da casa tenendosi al passo. Ma a volte occorre dare una mano anche alla tecnologia. Il caso verificatosi a Rivarolo del Re è emblematico. “Sono intervenuto a livello scolastico – spiega Luca Zanichelli, sindaco rivarolese – in quanto non è possibile mettere le famiglie in queste condizioni per scaricare e fotocopiare i compiti, stante l’invito a rimanere a casa. I file messi dagli insegnanti sul portale sono troppo pesanti a livello di byte e dovendo essere scaricati su reti minori di velocità inferiore (contratti privati di telefonia) vanno ad intasare le  reti di comunicazione locale. Quindi ho chiesto di non caricare allegati pesanti e di tenere il più possibile le reti scariche che servono agli organi sanitari e istituzionali, perché di questo passo andiamo verso un blackout reti mobili”.

“Quindi spero che la scuola comunichi con altri sistemi i compiti e che non vengano messi in difficoltà i genitori e nonni nel reperirli. Le problematiche in questo momento sono altre: in primis evitare di uscire e in secondo luogo uscire per andare a lavorare o per prendere beni di prima necessità. Inoltre serve limitare lo spostamento degli ultra 65 enni ed è necessario non fare aggregare bambini o ragazzi per svolgere i compiti o scambiarsi fotocopie. Per la scuola la dirigente mi ha garantito un intervento in merito. Grazie infinite a tutti”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti