Ultim'ora
Commenta

"Sta a ca tua", l'appello del rapper
mantovano "Quel dal formai" in dialetto
è un aiuto simpatico contro il Coronavirus

Non nuovo a queste composizioni canore, il giovane ha così messo insieme un nuovo testo, rigorosamente in dialetto virgiliano, in cui invita a stare a casa, perché tanto non succede nulla di male e, tradotto dal dialetto, a non fare gli asini rispettando quello che viene richiesto. GUARDA IL VIDEO

Sorridere, usare la lingua dei proprio nonni, il dialetto, regalare musica e al contempo lanciare un messaggio. E’ riuscito in tutti questi obiettivi con un minuto e 50 secondi di canzone rappata un ragazzo mantovano che si nasconde dietro il nome di “Quel dal formai”, quello del formaggio. Non nuovo a queste composizioni canore, il giovane ha così messo insieme un nuovo testo, rigorosamente in dialetto virgiliano, in cui invita a stare a casa, perché tanto non succede nulla di male e, tradotto dal dialetto, a non fare gli asini rispettando quello che viene richiesto, in un momento difficile per tutti, in cui però la quarantena sul divano è senza dubbio il sacrificio minore di tutti. Il titolo della canzone, cantata rigorosamente con la mascherina stando seduto in poltrona, è molto immediato: “Sta a ca tua”. E noi ve la proponiamo pescandola dal suo canale Youtube.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti