Ultim'ora
Commenta

'Uniti per la provincia di
Cremona', marea di solidarietà
Totale raccolto: 633 mila euro

I tre ospedali di Cremona, Crema e Oglio Po sono sotto pressione da tre settimane. “Uniti per la provincia di Cremona” vuole sostenere lo sforzo dei nostri presidi sanitari territoriali donando attrezzature. Dopo i primi due respiratori automatici già consegnati, domani dovrebbe esserci l’annuncio di un nuovo importante acquisto per i nostri ospedali.

Una marea della solidarietà che cresce ogni giorno. Questa la sensazione nel vedere le centinaia di donazioni arrivate anche oggi sul conto del Credito Padano per la associazione “Uniti per la provincia di Cremona” in sostegno dei nostri ospedali. Oggi il totale raccolto è arrivato a 633 mila euro, quasi il doppio rispetto a ieri con almeno un centinaio di persone in più rispetto alle trecento di ieri (quindi a un totale di 700 adesioni).

Tante donazioni di privati, diversi di anonimi che hanno deciso di contribuire pur non volendo apparire molte associazioni (Associazione Vigili del Fuoco) o aziende. Tra queste il Prosciuttificio Valserio, Italsinergie, Vip-One, Ferraroni Spa, Tracciaverde, Officina Veicoli Industriali Piacenza, Cartotecnica, Immobiliare Raffaella, Trasporti Pesanti srl, Azienda Servizi Trasporti Logistica, Salumificio San Michele, ImbalPlast, Fondazione La Pace onlus. I tre ospedali di Cremona, Crema e Oglio Po sono sotto pressione da tre settimane. “Uniti per la provincia di Cremona” vuole sostenere lo sforzo dei nostri presidi sanitari territoriali donando attrezzature. Dopo i primi due respiratori automatici già consegnati, domani dovrebbe esserci l’annuncio di un nuovo importante acquisto per i nostri ospedali.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti