Ultim'ora
Commenta

La situazione difficile di Casa
Leandra a Canneto: "Massimo impegno,
tamponi effettuati su alcuni ospiti"

Una nota spiega che “tre ospiti della Fondazione lunedì hanno manifestato sintomi tipici del Coronavirus e dunque sono state subito coinvolte le autorità competenti. Tuttavia, dopo che l’ASST di Mantova ha effettuato tamponi a quattro ospiti, nessuno ha presentato sintomi. I decessi riscontrati negli ultimi giorni non sono da ricondurre alla pandemia”.

CANNETO SULL’OGLIO – La situazione è grave in tutte le case di riposo del comprensorio Oglio Po e Casa Leandra a Canneto sull’Oglio non fa eccezione. Per questo il comune cannetese ha deciso di fare il punto, pubblicamente, della situazione. Debora Bosio, direttore della RSA, nella nota che è stata pubblicata poi dal comune spiega che “tre ospiti della Fondazione lunedì hanno manifestato sintomi tipici del Coronavirus e dunque sono state subito coinvolte le autorità competenti. Tuttavia, dopo che l’ASST di Mantova ha effettuato tamponi a quattro ospiti, nessuno ha presentato sintomi. I decessi riscontrati negli ultimi giorni non sono da ricondurre alla pandemia”.

Sul rischio legato al centro diurno di Casa Leandra, che si trova al piano terra della struttura, il sindaco Nicolò Ficicchia ha invece invitato alla serenità perché “soltanto due dei contagiati del paese hanno frequentato quel circolo”. “Visti gli inutili e sterili allarmismi circolati nelle ultime ore sui social – è stato scritto sulla pagina Facebook del comune corredando la nota sopra riportata – riteniamo opportuno, per trasparenza ed onde tranquillizzare la popolazione, pubblicare la nota ufficiale che abbiamo ricevuto dalla direzione di Casa Leandra, con la quale siamo in costante contatto in questi giorni difficili”.

“A Casa Leandra, ai suoi operatori ed ai suoi ospiti – prosegue la nota – va il nostro abbraccio ed il nostro sostegno in questo momento emergenziale che sta mettendo a dura prova tutto il sistema socio-sanitario Lombardo. Siamo certi dell’impegno massimo e conosciamo la professionalità degli operatori tutti, il momento è difficile ed il nemico è invisibile ed incontrollabile. Non dobbiamo però perdere la speranza è nemmeno lasciarci andare a inutili allarmismi, con serietà ed unità supereremo anche questa prova. A tutto il personale sanitario operante a Canneto sull’Oglio, da Casa Leandra, ai medici, ai farmacisti, va esclusivamente il nostro grazie incondizionato per il loro impegno in prima linea, in quella che oggi, non solo ai nostri occhi, appare come una vera e propria guerra da vincere insieme”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti