Commenta

L'Aragona chiede aiuto e fa partire
la raccolta fondi. Prosegue la solidarietà
anche per il Busi: ecco come aiutare

"Cerchiamo di fare del nostro meglio per venire incontro alle loro esigenze. Ma adesso non possiamo farlo: le ditte ci forniscono i dispositivi (soprattutto le mascherine) con tempi lunghi e a prezzi esorbitanti, così non possiamo tutelare la loro salute”.

SAN GIOVANNI IN CROCE – Anche la Fondazione Aragona di San Giovanni in Croce ora chiede aiuto. Sta ospitando diversi malati, alcuni anche dimessi dagli ospedali per terminare la convalescenza e svuotare i reparti, ma ha bisogno di mascherine e presidi individuali. “In questo difficile periodo, stiamo prendendoci cura dei pazienti che non sono testati per il COVID19 ma presentano sintomatologia infiammatoria delle vie respiratorie e che vengono dimessi dai reparti acuti di Cremona e Mantova, per lasciare il posto a pazienti COVID19 – spiegano dall’Aragona in una lettera aperta -. Per curarli e accudirli al meglio, abbiamo bisogno dei dispositivi di protezione individuale: mascherine, guanti, cuffie, camici e occhiali monouso, per non mettere in pericolo le loro e le nostre vite. Abbiamo anche dovuto chiudere i nostri Poliambulatori, che erano al servizio del vasto territorio circostante. I nostri utenti, per la maggior parte anziani, spesso non autosufficienti, nella nostra piccola struttura, si sentono “a casa”, in famiglia. E noi cerchiamo di fare del nostro meglio per venire incontro alle loro esigenze. Ma adesso non possiamo farlo: le ditte ci forniscono i dispositivi (soprattutto le mascherine) con tempi lunghi e a prezzi esorbitanti, così non possiamo tutelare la loro salute”.

“Per non diventare noi stessi fonte di infezione – spiega lo scritto – solo per aver svolto il nostro lavoro, la nostra missione, vi chiediamo un contributo, non importa se piccolo: ogni centesimo verrà impiegato per l’acquisto di maschere, guanti, cuffie, camici e occhiali monouso e per i disinfettanti necessari per proteggere tutti i nostri pazienti e i nostri operatori. Potete trovare la nostra campagna di raccolta fondi “INSIEME PER IL FUTURO” sul sito www.gofundme.com oppure, potete donare anche tramite IBAN: IT59A 01030 57870 000010175790 intestato a: Fondazione Ospedale Giuseppe Aragona con la Causale: Insieme per il futuro”.

Nel mentre prosegue anche la raccolta fondi per la Casa di Riposo Busi di Casalmaggiore: pure in questo caso la donazione servirà a procurare presidi sanitari individuali per ospiti e sanitari. E’ possibile donare al link: https://www.gofundme.com/f/raccolta-fondi-per-fondaz-busi-contro-covid19?sharetype=teams&member=3946280&utm_medium=social&utm_source=whatsapp&utm_campaign=p_na+share-sheet&rcid=02760e81847b4910a78326cc672512dd&fbclid=IwAR37ffMhSnPbALXhFPL3wsc6mUHQOSD0_cNMw730_xArJ7ctj5X-2RCTaYk

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti