Commenta

Covid, Fontana: 'Divieti
aggiuntivi della Regione
in vigore almeno per 10 giorni'

Dunque sì alle limitazioni, ma il modello cinese, dove nessuno usciva di casa, non è replicabile: “Noi purtroppo viviamo in un certo tipo di società e non riusciamo a prendere provvedimenti rigorosissimi” ha spiegato il Governatore.

“Tutti i divieti aggiuntivi rispetto a dpcm del governo rimangono in vigore quantomeno per 10 giorni a partire da domenica. Poi ci dirà il presidente del Consiglio se intende confermarli o revocarli”: lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, nel suo incontro quotidiano con la stampa. Dunque sì alle limitazioni, ma il modello cinese, dove nessuno usciva di casa, non è replicabile: “Noi purtroppo viviamo in un certo tipo di società e non riusciamo a prendere provvedimenti rigorosissimi” ha spiegato il Governatore. In campo ci sono già “provvedimenti semirigorosi che sicuramente aiutano, tuttavia rischiano di non essere utili per l’interruzione completa della circolazione del virus”.

Secondo il Governatore, dunque, ci si deve rendere conto che nella nostra società “esistono altri limiti, perché “da più di 70 anni siamo una democrazia”. Un concetto che nel corso degli anni “è entrato a far parte delle nostre realtà e delle nostre teste”. Dunque “non siamo in grado di rinunciare completamente a questi diritti che abbiamo acquisito e che per noi sono assolutamente irrinunciabili”. Non per questo è concesso di sgarrare a quelle che sono le limitazioni in vigore, sia quelle poste dalla Regione sia quelle statali. I trasgressori, ha ribadito il Governatore, verranno puniti.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti