Commenta

Caterina Conti, la pneumologa
di Viadana in copertina su Vanity Fair
nel numero dedicato all'emergenza

Vanity Fair, periodico di costume, cultura e moda, fa una scelta consapevole nella sua edizione italiana in edicola in questi giorni e parla esclusivamente dell’emergenza Coronavirus. Lo fa mettendo in copertina la fotografia di una dottoressa, Caterina Conti, classe 1984, che opera all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Vanity Fair, periodico di costume, cultura e moda, fa una scelta consapevole nella sua edizione italiana in edicola in questi giorni e parla esclusivamente dell’emergenza Coronavirus. Lo fa mettendo in copertina la fotografia di una dottoressa, Caterina Conti, classe 1984, che opera all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, uno dei più colpiti d’Italia. Quello che non tutti forse sanno è che Caterina è originaria di Viadana, dunque del comprensorio Oglio Po.

Pneumologa, Caterina Conti è stata intervistata dal settimanale per spiegare come si sta vivendo “da dentro” l’emergenza. Un’esperienza che i nostri sanitari, anche a Cremona, Crema e Oglio Po, conoscono bene e che ovviamente a Bergamo e Brescia ha avuto altri picchi sul territorio lombardo. “Ma non chiamate eroi questi medici, infermieri, lavoratori e volontari perché loro stessi non vogliono essere definiti così – racconta il direttore Simone Marchetti nel numero in edicola -. Sono professionisti con un senso del dovere incredibile, lavoratori all’estremo delle forze e delle possibilità. Per noi, diventano il riflesso di un’Italia forte e piena di speranza, Paese da sempre in grado di superare i momenti più difficili”. Nella bella intervista a Caterina, a firma Silvia Nucini e con le foto di Marco Garofalo, c’è un passaggio topico, che spiega molto: “Ogni sera – spiega la ragazza – mi dico: domani sarà uguale. Poi però penso a quel ragazzo che è arrivato, era grave e forse lo dimettiamo tra un paio di giorni”. Scampoli di speranza, briciole di buone notizie, che però servono per non mollare mai.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti