Commenta

Canneto, a far la spesa in
un comune diverso dalla
residenza, scatta la sanzione

Relativamente invece al caso di Viadana, una persona è stata fermata sull’argine (peraltro zona interdetta da apposita ordinanza comunale) sostenendo che voleva farsi una passeggiata (nonostante la residenza dell’interessato sia in un’altra zona del paese)

CANNETO SULL’OGLIO – Continuano i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Viadana relativi alle regole imposte sui divieti di movimento al fine di contenere il contagio del coronavirus, che, in base alle norme recentemente introdotte, prevedono ora sanzioni amministrative per i trasgressori.
Dal 26 Marzo scorso infatti scattano adesso multe salate, da 400 a 3000 euro, per chi viola le regole anti contagio, e ieri si sono registrate già le prime sanzioni: i militari della Stazione di Canneto sull’Oglio hanno provveduto a contestare la violazione a due persone, mentre a Viadana è stato sanzionato un ragazzo.
Relativamente ai fatti di Canneto sull’Oglio, nel primo caso un uomo sosteneva di dover andare a fare la spesa in un comune diverso di quello dove risiede perché in quel supermercato avrebbe trovato offerte più vantaggiose; nel secondo caso invece, un residente di Castel Goffredo si è giustificato dicendo che era venuto a Canneto per trovare la propria compagna.
Per entrambi i soggetti, essendo stata commessa la violazione a bordo di un autoveicolo, non sono ammessi pagamenti in misura ridotta ma, anzi, la sanzione verrà aumentata fino a 1/3 e irrogata direttamente dal Prefetto. Relativamente invece al caso di Viadana, una persona è stata fermata sull’argine (peraltro zona interdetta da apposita ordinanza comunale) sostenendo che voleva farsi una passeggiata (nonostante la residenza dell’interessato sia in un’altra zona del paese); anche per lui sanzione amministrativa, in questo caso di 280 euro se pagata entro i 30 giorni in misura ridotta.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti