Commenta

Malato Covid: 'Mi sono
sentito abbandonato
dal sistema sanitario'

"Mi auguro che un seria interrogazione sui vertici sanitari regionali venga attuata e che qualcuno alla colomba pasquale ci arrivi (oramai siamo ad una settimana) ma che al panettone di Natale stia nel giusto posto, a casa e senza incarichi. Non a prendere decisioni che ne vanno della vita delle persone”.

“Anch’io mi sono sentito totalmente abbandonato dal sistema sanitario”. E’ lo sfogo di Giulio, un lettore, che ci ha raccontato la sua esperienza. Giulio ha avuto per quattro giorni la febbre a 38. “Dal numero verde”, ci scrive, “l’unica cosa che mi hanno detto è stata ‘se ha difficoltà respiratorie chiami il 112’…ma se una persona arriva a riconoscere una difficoltà respiratoria, vuol dire che è già (o si sta pericolosamente avvicinando) ad un quadro clinico grave. Il sistema dovrebbe attuare un monitoraggio preventivo, non sperare che la situazione non vada a degenerare e solo così prendere azione. Anch’io sono stato segnalato al mio medico di base il quale, oltre a darmi 10 giorni di malattia e a dirmi di prendere paracentamolo, non ha fatto nulla. Capisco la pericolosità della situazione, però è totalemente assente un piano di monitoraggio pre-ospedalizzazione e questo è un errore madornale perché fa arrivare in ospedale pazienti con quadri clinici complicati. Inoltre la mancanza di verifiche di laboratorio su pazienti sintomatici rende più esposti anche i familiari presenti in casa, ai quali non è imposto alcun tipo di isolamento con il rischio potenziale di andare a spargere il virus all’esterno, situazione che credo essere verosimile come motivo del mio contagio. Di questo passo, mi dispiace dirlo, ma la situazione andrà solo a peggiorare nonostante le misure draconiane imposte dai vari decreti. Mi auguro che un seria interrogazione sui vertici sanitari regionali venga attuata e che qualcuno alla colomba pasquale ci arrivi (oramai siamo ad una settimana) ma che al panettone di Natale stia nel giusto posto, a casa e senza incarichi. Non a prendere decisioni che ne vanno della vita delle persone”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti