Cronaca
Commenta

Un minuto di silenzio e bandiere a mezz'asta per le vittime del Covid-19: martedì alle 12 tutti i sindaci uniti

"Di pari passo vanno attuate, al più presto, le misure finanziarie ed economiche per salvare l'economia e tutti i comparti in enorme sofferenza. Anche su questo punto, insieme ad UPI ed UPL stiamo proponendo al Governo e Regione misure specifiche che intervengano a supporto della immediata liquidità" spiega il presidente della Provincia di Cremona Signoroni.

Il Presidente della Provincia di Cremona, Paolo Mirko Signoroni, sull’esempio del collega di Bergamo, informato il Prefetto di Cremona, aveva nei giorni scorsi rivolto a tutti i Sindaci un invito, che hanno ben volentieri accolto e condiviso, per l’iniziativa del 31 marzo, che vede bandiere a mezz’asta e minuto di silenzio alle ore 12 per le vittime dell’epidemia Covid-19.

“Il 31 marzo, anche in provincia di Cremona, i Comuni esporranno le bandiere a mezz’asta ed alle ore 12 il sindaco, con la fascia tricolore, osserverà un minuto di silenzio davanti al municipio o al monumento dei Caduti a nome di tutta la cittadinanza, che sarà chiamata a fare lo stesso nella propria abitazione. – ha così precisato il Presidente della Provincia di Cremona, Paolo Mirko Signoroni – Un’iniziativa che anche la Provincia di Cremona ha accettato e condiviso totalmente per esprimere il lutto di tutto il territorio, per onorare tutte le vittime a causa dell’epidemia e per essere vicini ai loro cari e familiari, privati peraltro della possibilità di salutarli e di dare loro degna sepoltura”.

Ha concluso Signoroni: “Un pensiero anche a quanti soffrono oggi, con l’augurio che guariscano presto ed esprimo la totale vicinanza ai loro familiari. Infine, ancora un profondo grazie a tutti coloro che sono impegnati in prima linea in questa guerra, dal comparto medico-sanitario ai tanti volontari, dai farmacisti e medici di base ai trasportatori e lavoratori ed a coloro che continuano a garantire assistenza e servizi di vario genere alla popolazione. Di pari passo vanno attuate, al più presto, le misure finanziarie ed economiche per salvare l’economia e tutti i comparti in enorme sofferenza. Anche su questo punto, insieme ad UPI ed UPL stiamo proponendo al Governo e Regione misure specifiche che intervengano a supporto della immediata liquidità”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti