Commenta

Gruppo Saviola, 50 mila
euro alla Casa di Riposo
Carlo Louisa Grassi di Viadana

La casa di riposo ospita 100 anziani, oltre a gestire il Centro Diurno Integrato, composto da 20 Ospiti e ha 100 operatori all’attivo. La raccolta fondi non si ferma perché sono ancora tante le necessità che la casa di Riposo deve affrontare

VIADANA – Il territorio chiama e la generosità dei viadanesi risponde. Ha trovato riscontro l’appello lanciato alcuni giorni fa dalla Casa di Riposo Carlo Louisa Grassi di Viadana (MN) che aveva chiesto un aiuto alla comunità per sostenere le spese impreviste dovute all’emergenza sanitaria legate alla diffusione del Covid 19.

L’aiuto arriva dai privati e in particolare dalla famiglia Saviola che ha scelto di donare alla Fondazione Carlo Louisa Grassi ONLUS, 50 mila euro a favore di una struttura assistenziale che aiuta gli anziani, che sono le persone più fragili e colpite da questa epidemia, e le loro famiglie. Un gesto concreto e spontaneo per dare una mano in un momento di difficoltà. Con le donazioni raccolte la Fondazione acquisterà soprattutto materiale necessario e indispensabile in questa fase per la protezione dei propri operatori e degli ospiti della struttura e strumenti sanitari per aumentare e migliorare ancora di più l’assistenza in un contesto che a causa del Coronavirus è diventato ancora più difficile.

La casa di riposo ospita 100 anziani, oltre a gestire il Centro Diurno Integrato, composto da 20 Ospiti e ha 100 operatori all’attivo. La raccolta fondi non si ferma perché sono ancora tante le necessità che la casa di Riposo deve affrontare. Per donare il vostro contributo potete effettuare un versamento al seguente IBAN: IT44K0200858021000041347539 con causale: EMERGENZA COVID 19.

“Desidero esprimere personalmente e a nome del Consiglio di Amministrazione la più viva gratitudine alla famiglia Saviola per il generoso contributo liberale versato alla Nostra Fondazione. La loro condivisione di impegno e solidarietà aiuterà la Struttura a fronteggiare l’emergenza sanitaria mantenendo i servizi di assistenza e cura degli ospiti tutelando la salute e la sicurezza dei nostri operatori e assistenti sanitari. Grazie di cuore“ il Presidente Silvia Angelicchio per il CDA.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti