Commenta

Quasi trecento infermieri
e Oss contagiati negli
ospedali dell'Asst Cremona

Per quanto riguarda i medici di medicina generale e pediatri, nell’Ats Valpadana risultano una quarantina di malati, di cui la maggioranza nel distretto di Cremona, 22 tra Covid accertati e sospetti, mentre se si considerano anche altre patologie di sanitari ammalati sale a 60.

E’ alto il numero di contagiati tra infermieri, operatori socio sanitari e le altre figure che svolgono un ruolo indispensabile nelle corsie dei nostri ospedali. Secondo un report regionale, nell’Asst di Cremona (che include anche l’ospedale OglioPo) aggiornato a fine marzo, erano 278 gli operatori  contagiati da Covid, collocando la situazione cremonese al quinto posto su scala regionale, dopo l’Asst Spedali Civili di Brescia, con 448 contagiati, l’Asst di Bergamo est con 435, l’altra Asst di Bergamo Papa Giovanni e l’Asst di Lecco. In tutto sono 4.183 gli infermieri e operatori sanitari operanti in Lombardia che risultano colpiti da coronavirus. Al dato cremonese vanno aggiunti i 100 infermieri in malattia segnalati già alcune settimane fa da Cremona Solidale, che aveva dovuto fare appello a forze esterne per garantire la continuità dell’assistenza.

Per quanto riguarda i medici di medicina generale e pediatri, nell’Ats Valpadana risultano una quarantina di malati, di cui la maggioranza nel distretto di Cremona, 22 tra Covid accertati e sospetti, mentre se si considerano anche altre patologie di sanitari ammalati sale a 60. Tornando agli infermieri e Oss, a livello regionale sono le donne a registrare la quota più consistente dei contagiati: il 76% contro i 24% dei maschi. Nella dirigenza medica invece il dato si ribalta: il 60% dei contagiati è maschio, il 40% femmina, dati in linea con la consistenza numerica assoluta nei due settori. La fascia d’età più colpita dell’intero comparto sanitario lombardo è quella tra i 25 e i 49 anni: 2.973. Segue quella tra i 50 e i 64 anni con 2.585, quella tra i 65 e i 74 con 138, quella tra i 18 e i 24 anni con 41 casi e, infine, gli over 75 con 4 casi. La distribuzione sintomatologica è di difficile lettura, poiché i dati di 2.821 contagiati non è disponibile. Sul resto delle cifre, comunque, prevalgono i casi di sintomi lievi (1730), seguiti da coloro che hanno manifestato pochi sintomi (796), da quelli che hanno sintomi gravi (208) e dagli asintomatici (186).

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti