Commenta

Viadana, esce di casa
e si ubriaca con amici,
denunciato dai carabinieri

al termine degli accertamenti al ragazzo veniva ritirato il documento di guida, oltre ad essere deferito all’Autorità Giudiziaria di Mantova per guida in stato di ebbrezza ed essere sanzionato

VIADANA – Continuano i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Viadana relativi alle regole imposte sui divieti di movimento al fine di contenere il contagio del coronavirus, che, in base alle norme recentemente introdotte, prevedono ora sanzioni amministrative per i trasgressori.

Un ragazzo indiano residente a Viadana, S.D. classe 1989, è stato fermato nella serata scorsa dai militari della Stazione di Viadana in via Manfrassina durante un controllo alla circolazione stradale, e alla domanda dei Carabinieri riguardo al suo spostamento si è giustificato dicendo che era andato a casa di amici per bere. Una bottiglia di rum parzialmente consumata sul sedile passeggero anteriore ha fatto desumere ai militari che il soggetto potesse essere effettivamente in stato di ebbrezza, e cosi, insospettiti anche dal suo atteggiamento (classici sintomi da ubriachezza), hanno provveduto ad effettuare l’accertamento etilometrico, appurando infatti che il giovane aveva un tasso superiore a quello consentito, quasi del doppio.

Cosi, al termine degli accertamenti al ragazzo veniva ritirato il documento di guida, oltre ad essere deferito all’Autorità Giudiziaria di Mantova per guida in stato di ebbrezza ed essere sanzionato per l’inosservanza ai divieti di movimento imposti dai recenti decreti (essendo stata commessa la violazione a bordo di un autoveicolo, non è ammesso il pagamento in misura ridotta e dovrà corrispondere un importo di 400 euro).

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti