Commenta

Coronavirus, in Ats Valpadana
disponibili 114 posti per
la degenza di sorveglianza

A Cremona sono state messe a disposizione delle strutture alberghiere per ospitare pazienti “Covid-19 positivi”, via via che vengono dimessi dagli ospedali e in attesa che si negativizzino, o che per svariati motivi non possono attuare l’isolamento domiciliare.

Sono 114 i posti disponibili nelle degenze di sorveglianza per l’Ats Valpadana (tra Cremonese e Mantovano), su 991 complessivi di tutta la Lombardia. A dirlo è stato l’assessore al Welfare, Giulio Gallera, a margine dell’audizione nella Commissione Sanità che si è tenuta nella mattinata di venerdì 17 aprile in video conferenza. Si tratta di degenze alternative all’isolamento domiciliare, realizzate in attuazione del modello assistenziale promosso da Regione Lombardia. A Cremona sono state messe a disposizione delle strutture alberghiere per ospitare pazienti “Covid-19 positivi”, via via che vengono dimessi dagli ospedali e in attesa che si negativizzino, o che per svariati motivi non possono attuare l’isolamento domiciliare. Le persone positive saranno accolte nelle strutture e assistite nel loro percorso di guarigione e convalescenza.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti