Solidarietà
Commenta1

Save The Bobby, a Viadana tacciono le moto (ma il cuore non si ferma)

Che dire, certe anime non si smentiscono e sempre, anche in momenti come questo, trovano il modo di stare vicino a chi ha bisogno, di aiutare, di dare un mano per rendere meno penoso un periodo pesante e terribile

VIADANA – I fans del PartyMoto più colorato, allegro e pieno di meravigliose iniziative, quest’anno non ci sarà, il Covid19 ne ha spento le luci e la musica, ha chiuso la cucina e la cantina, ma non ha certo messo a riposo gli organizzatori, gli avventori e i tanti motociclisti che da anni, il 25 Aprile, si accalcano alla festa più frequentata della bassa…

Save The Bobby

L’iniziativa ESCI LA MAGLIETTA, ne é la prova, idea di kikko, un fan sfegatato del Save The Bobby e subito accolta Giuspy e Stefanino che fanno parte dello staff e che ci piace citare coi loro soprannaomi, i quali, subito si sono attivati per metterla in pratica. L’idea consiste nell’invitare quante più persone possibili ad esporre le magliette delle varie edizioni dal balcone o dalla finestra di casa propria e farsi un selfie. Come potete vedere in fondo a questo articolo, ne sono arrivate tantissime. Il musicista Fedo, ha poi proposto di ripetere la cosa il 25 Aprile, in modo da creare un tam tam per sentirsi come se si fosse alla festa tutti insieme.

Curiosa anche l’iniziativa di una amica di uno degli organizzatori, residente nell’Oltrepo Pavese, che per amicizia e tifo si tessera ogni anno, pur non essendo mai riuscita a venire alla festa di persona; ebbene, questa ragazza ha realizzato una mascherina col logo dello smile, segno che Save The Bobby è seguito e amato anche da lontano.

E per ultimo l’aspetto più importante di questa meravigliosa associazione, la solidarietà che nemmeno il corona virus riesce a fermare. Con fondi che erano da parte hanno pagato e distribuito al personale sanitario dell’Ospedale Ogliopo 2000 pezzi fra succhi di frutta e The verde per alleviare la loro fatica. La distribuzione è avvenuta grazie all’aiuto della Cooperativa La Chimera, che gestisce trasporto pasti, lavaggio stoviglie ecc. Sia il personale della cooperativa La Chimera che di Coop Service che si occupa delle pulizie hanno potuto godere delle bevande offerte.

Che dire, certe anime non si smentiscono e sempre, anche in momenti come questo, trovano il modo di stare vicino a chi ha bisogno, di aiutare, di dare un mano per rendere meno penoso un periodo pesante e terribile. Quando tornerà il tempo per festeggiare, il prossimo Save The Bobby sarà più intenso e meraviglioso che mai e gli abbracci che, da sempre lo caratterizzano, saranno infiniti.

Giovanna Anversa

 

© Riproduzione riservata
Commenti