Commenta

Raccolta fondi provinciale
a Cremona per studenti e
carcerati promossa dall'Ust

“Allo stesso tempo – conclude Molinari – intendiamo mettere a disposizione una consulenza informatica, per eventuali problemi di connessione o di navigazione, e dedicare particolare attenzione agli studenti che fruiscono dell’istruzione in carcere, che ci stanno molto a cuore".

L’Ufficio Scolastico Territoriale di Cremona lancia una raccolta fondi con un duplice obiettivo: da un lato, “offrire supporto psicologico, didattico e informatico agli studenti degli istituti della provincia; dall’altro, acquistare materiale per lo sviluppo delle attività educative e formative all’interno del carcere”. La campagna, denominata #NONVILASCIAMOSOLI, ha come punto di riferimento il liceo scientifico Aselli, individuato come scuola cassiera e incaricato di rilasciare ricevuta a tutti coloro che sceglieranno di sostenere l’iniziativa benefica attraverso un’erogazione liberale. Un’iniziativa promossa “dalla scuola e per la scuola, che si affianca alle preziose azioni messe in campo in questi giorni da Ats Valpadana, Asst di Cremona, enti e associazioni della provincia”.

Il dirigente dell’Ust Fabio Molinari spiega: “Vogliamo garantire a tutti gli studenti delle scuole della provincia alcuni servizi utili in questa particolare situazione di emergenza che stiamo vivendo. Sapendo che molti ragazzi hanno difficoltà nel preparare in modo adeguato interrogazioni e verifiche e che i genitori non hanno sempre il tempo e le competenze per aiutarli, e ben consapevoli dell’impatto psicologico che questa prolungata quarantena rischia di causare e che potrebbe causare anche il rientro in classe, intendiamo fornire il necessario supporto psicologico e didattico per affrontare al meglio il lavoro a casa e garantire il mantenimento del necessario equilibrio psicologico. Sappiamo che le scuole già stanno facendo molto tramite i docenti in servizio e, con queste azioni, vogliamo supportare il loro prezioso lavoro, cercando di allargare il ventaglio dei servizi a vantaggio degli studenti”.

“Allo stesso tempo – conclude Molinari – intendiamo mettere a disposizione una consulenza informatica, per eventuali problemi di connessione o di navigazione, e dedicare particolare attenzione agli studenti che fruiscono dell’istruzione in carcere, che ci stanno molto a cuore. La scuola, anche se in modo diverso, è sempre in movimento e deve essere supportata da tutti perché gli studenti sono il bene più prezioso per un Paese, soprattutto quando attraversa una fase di profonda crisi economica e sociale come quella attuale. Grazie in anticipo a tutti per quanto vorrete e potrete fare”.

Queste le coordinate:
Causale: progetto #nonvilasciamosoli
Iban (per privati) IT89S0503411400000000107367
C/C postale n. 13173265 intestato al liceo scientifico Aselli di Cremona

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti