Ultim'ora
Commenta

Seletti Cicognara e Croce Verde,
50 saturimetri per i Covid19 domiciliari
di Pomponesco, Dosolo e Viadana

Per poter individuare gli utenti che ne abbiano necessità, in collaborazione con ATS Valpadana, che ha subito apprezzato la bontà del progetto ed ha fattivamente collaborato alla sua realizzazione

VIADANA – La Croce Verde di Viadana, in questo particolare momento causato dalla pandemia di Covid-19, ha cercato di essere vicino alla cittadinanza non solo rafforzando le attività di soccorso e trasporto, ma anche con iniziative volte a risolvere problematiche di carattere socio-sanitario manifestate dalla comunità viadanese.

Proprio grazie ai numerosi interventi di soccorso effettuati dai nostri equipaggi, sin dai primi giorni dell’emergenza, abbiamo verificato come uno dei parametri a risultare fortemente alterato
fosse la saturazione (quantità di ossigeno nel sangue) e per questo abbiamo valutato come poter contribuire al monitoraggio in quei pazienti positivi al tampone e in isolamento domiciliare.

Proprio per questo, donati dalla ditta Seletti di Cicognara, che ha anche curato direttamente tutte le pratiche d’importazione, e alla quale va tutta la nostra gratitudine, siamo riusciti a dotarci di 50 saturimetri a dito da poter distribuire in uso ai pazienti affetti da Covid.

Per poter individuare gli utenti che ne abbiano necessità, in collaborazione con ATS Valpadana, che ha subito apprezzato la bontà del progetto ed ha fattivamente collaborato alla sua realizzazione, abbiamo redatto idoneo protocollo che consentirà ai medici di base dei comuni di Viadana, Dosolo e Pomponesco di segnalare i nominativi ai quali il nostro personale provvederà a recapitare l’apparecchiatura e istruire all’uso.

Conclude il Consigliere Saccani Cristian che sta curando il progetto – Siamo consapevoli che le necessità del territorio siano numerose, auspichiamo di poter implementare il numero di saturimetri in dotazione e di poter estendere l’iniziativa anche ad altri comuni. Da sempre abbiamo preferito agire rapidamente lavorando a testa bassa e senza clamori, perché crediamo che il compito primario della Croce Verde sia intercettare i bisogni emergenti della cittadinanza trovando le migliori soluzioni per risolverli.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti