Ultim'ora
Commenta

Bozzolo, pronti a riprendere
i lavori per il Presidio
Ospedaliero Don Mazzolari

I lavori a base d’asta per questa fase ammontano a 1.012.775 con 38.360 euro di oneri per la sicurezza. La data di inizio dei lavori è stata il 25 febbraio scorso mentre la consegna è prevista il 23 febbraio 2021.

BOZZOLO – A febbraio è stato dato il via ai lavori per la realizzazione del nuovo POT all’Ospedale PRM (Presidio di Riabilitazione Multifunzionale) Don Primo Mazzolari di Bozzolo. Il finanziamento regionale copre una spesa di 1,7 milioni. La ripresa dei lavori dopo l’emergenza è prevista già nelle prossime giornate: nelle scorse ore si sono riuniti i tecnici e la direzione ospedaliera, alla presenza del sindaco Giuseppe Torchio.

Oltre a quest’ultimo al sopralluogo erano presenti il Direttore dell’Ospedale Paiola, il primario della Riabilitazione prof. Ferraro, il RUP (Responsabile Unico del Procedimento) ing. Alberto Negretti dell’Asst Poma, l’arch. Raffaele Grasso, progettista per conto di PGS Partners di Asola, il CSE geom. Leonardo Salustro dell’Asst di Mantova. La ditta mandataria è la Geco de L’Aquila mentre la ditta mandante è la Pravia di Aversa. I lavori a base d’asta per questa fase ammontano a 1.012.775 con 38.360 euro di oneri per la sicurezza. La data di inizio dei lavori è stata il 25 febbraio scorso mentre la consegna è prevista il 23 febbraio 2021. Resta da capire se il ritardo dovuto al Coronavirus farà slittare di qualche settimana la consegna oppure se, essendo la data di chiusura lavori molto in là nel tempo, si riuscirà a recuperare questo ritardo.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti