Ultim'ora
Commenta

Santa Federici, dopo i tablet
arriva internet grazie a
Visitel e a Cesare Visioli

Detto fatto, la Visitel si è presa in carico le cinque connessioni ed ha provveduto ad allacciare i ragazzi con la comunità. Ora anche loro potranno lavorare da casa, in attesa che lo si possa fare dal vivo

CASALMAGGIORE – In attesa di poter riprendere con tutti i ragazzi un percorso nella struttura di via Romani, dalla Cooperativa Santa Federici arrivano ottime notizie. Una decina di giorni fa avevamo rilanciato – riprendendo le parole della coordinatrice Cristina Cirelli – l’esigenza che fosse possibile essere a contatto, anche se solo virtuale, con tutti i ragazzi della comunità. Mancavano i tablet, e mancavano le connessioni.

Dopo 24 ore i tablet – tutti portati da privati – erano giunti a destinazione nella sede. Mancava la parte più importante, quella legata alle connessioni. A pensarci un imprenditore dal cuore grande, che continua a spendersi anche dal punto di vista sociale. Cesare Visioli, di Visitel, ha contattato direttamente Cristina Cirelli chiedendole di cosa avesse bisogno. Cinque connessioni per i ragazzi non ancora raggiungibili.

Detto fatto, la Visitel si è presa in carico le cinque connessioni ed ha provveduto ad allacciare i ragazzi con la comunità. Ora anche loro potranno lavorare da casa, in attesa che lo si possa fare dal vivo. Un tempo sereno che prima o poi tornerà.

“Volevo ringraziare davvero tutti – ci ha detto Cristina Cirelli – abbiamo risolto il problema”.

Grazie a tutti anche da parte nostra. Ai privati cittadini che – raccogliendo il nostro appello – hanno donato i tablet e a Cesare Visioli per il suo bellissimo gesto. Se oggi quei ragazzi sono un po’ meno isolati e meno soli, il merito è anche vostro. Anzi, soprattutto vostro.

Nazzareno Condina

 

© Riproduzione riservata
Commenti