Ultim'ora
Commenta

Tensione politica a Viadana,
Anzola: "L'amministrazione
chiude al dialogo"

Il consiglio comunale per approvare il bilancio di previsione rappresenta uno snodo cruciale nella vita amministrativa e politica di Viadana in cui la campagna elettorale si fa, di giorno in giorno, sempre più incandescente

Il consiglio comunale per approvare il bilancio di previsione rappresenta uno snodo cruciale nella vita amministrativa e politica di Viadana in cui la campagna elettorale si fa, di giorno in giorno, sempre più incandescente. Dario Anzola chiede all’amministrazione maggiore apertura al dialogo.


“Si tratta di un documento molto importante per la gestione delle risorse e degli investimenti futuri, che partono però dal presente. 
Ora, visti i recenti sviluppi socio-economici a me e ai consiglieri di opposizione è sembrato più giusto cercare di aprire un dialogo con l’Amministrazione, per includere degli emendamenti volti a supportare le famiglie e le imprese in questo periodo prima di approvare un bilancio pensato nell’epoca pre-emergenza-Covid. Purtroppo le nostre richieste sono rimaste inascoltate, chiudendo, ancora una volta, la porta al dialogo. Di conseguenza noi dell’opposizione, uniti temporaneamente in questa giusta causa, abbiamo optato di allontanarci dalla riunione per non votare il bilancio: avrebbe altrimenti significato una contrapposizione tra gli 8 consiglieri dell’Amministrazione (due consiglieri infatti non supportano più l’attuale Amministrazione) e gli 8 dell’opposizione, con un conseguente blocco totale dell’apparato comunale. 

Non era il caso di aggravare ulteriormente una situazione già difficile per altri chiari motivi”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti