Feste e turismo
Commenta

East Lombardy verso la ripartenza: si punta sul turismo di prossimità

Senza dimenticarsi del Po e dei territori rivieraschi: “Abbiamo una fattiva e proficua collaborazione con le province del Po, e quando gli spostamenti saranno consentiti dovremo sfruttarla al meglio” conclude Manfredini.

Il turismo cremonese riparte dalla prossimità, soprattutto verso città come Milano: questo quanto emerso durante la riunione di East Lombardy, il progetto che vede unite Cremona Mantova Bergamo e Brescia sotto il segno dell’eccellenza culinaria delle 4 province. Ma non è solo l’enogastronomia quella su cui i territori dovranno puntare per ripartire: “ci sono i temi della cultura, della musica, del turismo lento, della navigazione, della ciclabilità, dei siti Unesco” sottolinea l’assessore alla partita, Barbara Manfredini. “Abbiamo una patrimonio importante da offrire, ma anche uno scambio di utenti”.

E questo scambio dovrà interessare anche il territorio del Milanese, interessante bacino di possibili utenti, ma anche un ottimo alleato: “Del resto fin dall’inizio del lavoro con East Lombardy ci sono stati progetti di collaborazione con la realtà milanese” sottolinea l’assessore. “La sfida è allora quella di mettere insieme le nostre risorse con la metropoli. Per questo abbiamo rifinanziato la rete di East Lombardy e andremo avanti a lavorare. Perché essa sarò volano per ripartire, con quello che abbiamo già costruito insieme, ma cercando nuove declinazioni. Con la fase due bisogna reinventare l’offerta turistica”. Senza dimenticarsi del Po e dei territori rivieraschi: “Abbiamo una fattiva e proficua collaborazione con le province del Po, e quando gli spostamenti saranno consentiti dovremo sfruttarla al meglio” conclude Manfredini.

lb

© Riproduzione riservata
Commenti