Ultim'ora
Commenta

Guanti e mascherine a bordo
strada, interviene Casalasca con
la campagna "Non abbandonarci"

"Crediamo che in questo momento di emergenza - spiega il presidente di Casalasca Matteo Rossi - sia doveroso pensare al prossimo e alla salvaguardia dell’ambiente: mascherine e guanti non devono essere dispersi nell’ambiente dopo l’utilizzo".

Mascherine, guanti e dispositivi di protezione sono ormai diventati una costante della nostra quotidianità, per la maggior parte si tratta di dispositivi di protezione usa e getta, e purtroppo, soprattutto fuori dai supermercati, sugli argini e nei parcheggi, si deve assistere allo spettacolo di mascherine e guanti gettati per terra. A tal proposito, Casalasca Servizi S.p.A, che si occupa del servizio di raccolta rifiuti nel comune di Casalmaggiore e in altri comuni del casalasco, oltre che del cremonese, ha lanciato la campagna: “Non Abbandonarci!”

“Crediamo che in questo momento di emergenza – spiega il presidente di Casalasca Matteo Rossi – sia doveroso pensare al prossimo e alla salvaguardia dell’ambiente: mascherine e guanti non devono essere dispersi nell’ambiente dopo l’utilizzo. E’ molto importante che tutti si dimostrino sensibili a questo ennesimo attacco alla salvaguardia dell’ambiente che ci circonda. La natura ci ha dimostrato ampiamente come può vivere meglio senza l’uomo ed è sconfortante constatare che, appena ci viene restituita la possibilità di uscire, l’inciviltà debba ritornare a diffondersi. La campagna “Non Abbandonarci!” invita a smaltire correttamente guanti, mascherine e altri dispositivi di protezione monouso gettandoli nel secco indifferenziato”. Per tutti valga una regola d’oro: guanti e mascherine non vanno mai smaltiti nella plastica.

Le distinzioni sono le seguenti:
PER TUTTI I CITTADINI:
Se siete in casa o al lavoro, buttare i fazzoletti usati, guanti, e mascherine nel secco
Se siete fuori casa, utilizzate i cestini stradali, NON GETTATELI A TERRA, sono rifiuti pericolosi per gli altri e per chi li deve raccogliere.

PER I CITTADINI IN QUARANTENA:
INSERIRE
i rifiuti domestici in un unico sacco senza differenziare, comprese le mascherine ed i guanti, e mettere il tutto in un secondo, ancor meglio terzo sacco, chiudere bene il tutto ed esporre (o far esporre) nel giorno di raccolta.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti