Ultim'ora
Commenta

Prefetture di MN e RE:
maggiore libertà
interregionale per i viadanesi

Colpo dopo colpo va sgretolandosi il muro del Covid-19 che restringe le possibilità di movimento, di aggregazione ed in soldoni pone seri limiti ad una libertà che oggi è agognata e che quando c’era, con ogni probabilità, era data per scontata e quindi non apprezzata a pieno.

Colpo dopo colpo va sgretolandosi il muro del Covid-19 che restringe le possibilità di movimento, di aggregazione ed in soldoni pone seri limiti ad una libertà che oggi è agognata e che quando c’era, con ogni probabilità, era data per scontata e quindi non apprezzata a pieno.

Piccoli pezzi di quel muro, si diceva, e forse dopo l’accordo raggiunto tra le Prefetture di Reggio Emilia e Mantova, questi frammenti non sono nemmeno così piccoli. Il senso di responsabilità deve rimanere granitico, si intende, ma la mobilità interregionale tra i comuni di Viadana, Boretto e Brescello è da considerarsi ammessa nei casi previsti. Lo scopo è quello di facilitare quei casi in cui c’è necessità della cura di congiunti anziani oltre alla possibilità di vicinanza ai
minori, ad esempio per genitori lavoratori i cui figli devono essere
accuditi dai nonni.

Sono piccole conquiste, ma ogni passo avanti mette distanza alla fase più critica ed avvicina la luce.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti