Commenta

A Caravaggio la messa del
Vescovo: il 26 maggio 1432
l'apparizione della Vergine

Nel corso della messa, non è mancato un momento di preghiera di fronte al Simulacro di Santa Maria del Fonte, nell’attesa della celebrazione eucaristica che si terrà martedì 26 maggio memoria dell’Apparizione e sarà trasmessa dalle 16:40 in diretta su Cremona1.

«È davvero una grande gioia riprendere la vita dell’assemblea cristiana, che nelle scorse settimana ha dovuto soffrire una distanza che il Signore ha comunque abitato, fedele come Egli sa essere alle sue promesse». Così monsignor Napolioni ha salutato i fedeli riuniti nel Santuario di Santa Maria del Fonte di Caravaggio per la celebrazione che questa mattina ha assunto diversi significati: da un lato la Solennità dell’Ascensione e la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali, dall’altro la prosecuzione del percorso intrapreso dal Vescovo di Cremona a maggio mese mariano per rinnovare l’affidamento alla Vergine nella difficile fase di emergenza epidemiologica.

Dunque, dopo le messe presso i santuari di Castelleone e Casalmaggiore, oggi monsignor Napolioni ha presieduto la celebrazione eucaristica a Caravaggio a due giorni dalla memoria dell’Apparizione: era il 26 maggio 1432 quando nei pressi del luogo dove oggi sorge la basilica, appariva alla beata Giannetta la Vergine, patrona della Diocesi insieme a sant’Omobono. Nell’omelia il Vescovo ha ricordato come Gesù abbia incominciato e finito la propria missione con una quarantena: prima i quaranta giorni vissuti nel deserto tentato dal Demonio, poi dopo la Risurrezione i quaranta giorni trascorsi insieme ai discepoli. «Si ravvisa un legame con l’attualità -ha spiegato monsignor Napolioni-, in particolare quando al Signore fu domandato: “È questo il tempo nel quale ricostituirai il Regno per Israele?” ed Egli rispose “Non spetta a voi conoscere come il Padre realizzerà il suo disegno”; oggi non c’è una normalità perfetta di cui avere nostalgia, ma c’è da seguire Gesù» ha concluso il Vescovo. Nel corso della messa, non è mancato un momento di preghiera di fronte al Simulacro di Santa Maria del Fonte, nell’attesa della celebrazione eucaristica che si terrà martedì 26 maggio memoria dell’Apparizione e sarà trasmessa dalle 16:40 in diretta su Cremona1.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti