Commenta

La malattia e la guarigione:
Mattia racconta la sua
battaglia contro il Covid19

Oltre all’intervista a Mattia, nella puntata di stasera condotta da Eleonora Busi e Giovanni Rossi, sarà dato spazio alla testimonianza dei genitori di Giovan Angelo, bimbo nato prematuro e ultimo paziente della terapia intensiva neonatale prima del tanto discusso dimensionamento.

La malattia, la guarigione, il ritorno a una vita normale. Mattia, il 18enne cremonese sopravvissuto alla terapia intensiva e diventato simbolo della lotta al Covid-19, si racconta in esclusiva a Cremona1. Durante la puntata di ‘Quelli di Sempre – Voci e Volti di un nuovo inizio’, in onda stasera alle 21 sul canale 80, il giovane sarà protagonista di una lunga intervista realizzata da Giovanni Rossi. A marzo Mattia era stato per circa due settimane in terapia intensiva all’Ospedale Maggiore di Cremona e il suo caso aveva attirato l’attenzione dei media nazionali commuovendo tutta Italia. Oggi Mattia sta bene e, dal divano di casa sua, racconta: “Ho visto un video di come ero messo mentre ero in coma, e mi facevo tenerezza da solo. Ero lì su un filo, tra vita e morte. Ora mi sto preparando alla maturità, ma nel frattempo vengo sottoposto a continui esami perchè sono diventato un caso di studio: cercano di capire come evolvono i parametri dopo la guarigione in pazienti giovani come me”.

Oltre all’intervista a Mattia, nella puntata di stasera condotta da Eleonora Busi e Giovanni Rossi, sarà dato spazio alla testimonianza dei genitori di Giovan Angelo, bimbo nato prematuro e ultimo paziente della terapia intensiva neonatale prima del tanto discusso dimensionamento. Il bambino, nato il 25 dicembre 2019 di 25 settimane, è stato ricoverato per 100 giorni nella UTIN, per tutto il periodo in cui l’Ospedale ha affrontato l’emergenza CoronaVirus.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti