Un commento

Il virus e i minorenni: tre nuovi
casi a Casalmaggiore. Bongiovanni:
"Ragazzi, usate la testa"

Gli assembramenti, che riguardano proprio i più giovani, rischiano poi di diventare un veicolo del virus per i parenti più anziani di questi ragazzi. Da qui la raccomandazione del sindaco ad usare al testa, senza rinunciare a divertirsi all’aperto ma con le dovute precauzioni.

CASALMAGGIORE – E’ un’analisi numerica molto interessante quella fornita dal sindaco di Casalmaggiore Filippo Bongiovanni. Quest’ultimo aggiorna sui casi totali, che sono ora 232 per la Prefettura, ma 146 sono i guariti. A fronte di 29 decessi ufficialmente riconosciuti, sono dunque 57 gli attualmente positivi, di cui ben 47 in RSA del territorio. Il numero più interessante si nasconde tra i 10 positivi extra RSA, otto in isolamento domiciliare e due in ospedale: tre di questi dieci, infatti, sono minorenni. Un dato non di poco conto: se infatti questi minorenni, risultati positivi ai test sierologici e ai successivi tamponi dopo avere contratto il virus da un genitore, sono a minor rischio rispetto agli anziani, va comunque sottolineato come gli assembramenti, che riguardano proprio i più giovani, rischiano poi di diventare un veicolo del virus per i parenti più anziani di questi ragazzi. Da qui la raccomandazione del sindaco ad usare al testa, senza rinunciare a divertirsi all’aperto ma con le dovute precauzioni.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti
  • crisformetal

    Questi politici da strapazzo, invece di fare invettive contro i giovani dovevano lottare x gli ospedali della zona invece di smantellarli piano piano