Commenta

Casalmaggiore, è
polemica sull'IMU. Pasotto:
"Presi per il deretano"

Scopriamo che tanti comuni limitrofi lo faranno tranquillamente. Quindi intuisco che ci avete preso per il... fondelli? Bene. Da oggi guerra, senza esclusione di colpi, preparatevi. Povera Casalmaggiore e poveri casalaschi

CASALMAGGIORE – L’IMU? Si poteva rinviare il pagamento secondo CNC. Nonostante quanto sostenuto dal sindaco Filippo Bongiovanni e dall’ex assessore al bilancio Marco Poli. Ad accendere la polemica ieri Mario Daina e Pierluigi Pasotto (CNC) che non l’hanno presa bene.

Era partito Daina nel primo pomeriggio a rimarcare la questione: “Siete i soliti senza arte né parte – scrive Daina – vi abbiamo chiesto di posticipare la scadenza IMU del 16 giugno, non è possibile, ci avete detto, perché ce lo impedisce la rava e la fava, poi leggiamo che a smentirVi sono proprio Sabbioneta e Viadana, giunte compaesane alla vostra. Siete sempre più inaffidabili. Casalmaggiore merita altro”.

Più sarcastico Pierluigi Pasotto: “Riassumiamo: in consiglio – scrive Pasotto – abbiamo proposto di posticipare il pagamento dell’IMU come segnale simbolico e tangibile di un amministrazione verso i suoi cittadini. Ci hanno risposto, Bongiovanni e Poli, che non era possibile perché avrebbe alterato il ciclo delle maree, spostato l’asse terrestre, causato un’epidemia di forfora e doppie punte. Poi scopriamo che tanti comuni limitrofi lo faranno tranquillamente. Quindi intuisco che ci avete preso per il… fondelli? Bene. Da oggi guerra, senza esclusione di colpi, preparatevi. Povera Casalmaggiore e poveri casalaschi”.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti