Ultim'ora
Commenta

Via Centauro torna a vivere:
tra 15 giorni ad animarla 8
piccole artigiane (e una sognatrice)

Ostinate, in direzione contraria non abbiamo dubbi. Forse non cambieranno il mondo i sognatori, di certo non lo cambierà chi ai sogni vi ha rinunciato da tempo.

CASALMAGGIORE – Una mano di pittura (naturalmente senza gravare sui soldi pubblici e sull’amministrazione) e tanto ottimismo. Quel vicolo stretto, via Centauro, spesso utilizzato quando va bene come ritrovo e quando va male come latrina, riprende vita. Ha sogni grandi Daniela Bellini, iperattiva per carattere e sognatrice da sempre, è lavora per portarli a compimento. Ha sogni grandi ed una testa dura, di granito. Portare avanti iniziative a Casalmaggiore – soprattutto quando te le prendi sulla groppa e te ne assumi ogni responsabilità mettendocene esclusivamente del tuo – non è per nulla facile. Non lo è mai stato, e non è questione di bandiera. C’è sempre chi la farebbe diversa, chi la farebbe meglio o chi non la farebbe affatto: Casalmaggiore ha questo di bello, che conviene assistere al degrado piuttosto che combatterlo. Sicuramente meno rotture di sfere.

Ha sogni grandi Daniela Bellini, che è partita dal piccolo, da un mercatino artigiano a cui tutti possono dare il loro contributo in termini di partecipazione. Per il primo mercatino ‘Glamour’ a darle una mano altre due che in fatto di sogni, di volontà di fare e di ottimismo nulla hanno da invidiare a nessuno: Jessica Lazzarini e Eleonora Tognetti. La prima è andata bene: la gente si è fermata, ha guardato con curiosità, ha chiesto, letto cartelli. Perché poi come spesso capita nelle iniziative più belle, il mercatino ha uno scopo solidale: aiuta ANPANA Cremona, i cani seguiti ed i progetti futuri.

Il risultato più importante? Tra quindici giorni altre sei piccole e grandi sognatrici hanno chiesto di potersi aggiungere agli espositori: “Non ho chiesto loro nulla – spiega Daniela – se non che una parte a discrezione di chi vende del ricavato vada in solidarietà”. Tra le aderenti (e non poteva essere altrimenti) una che in fatto di passione ed iniziative legate alla solidarietà non ha nulla da invidiare a nessuno. Tra gli espositori infatti vi sarà Laura Passerini e i bijou di Frau Collection, quelli legati al nome di Francesca Cerati. Francesca avrebbe amato quel vicolo, i suoi (ritrovati) colori e la possibilità di incrociare sorrisi ed esperienze. A perpetrarne la memoria sarà mamma Laura. Dal prossimo giro potrebbe esserci anche il banchetto di ANPANA.

Ha sogni grandi – dicevamo – Daniela Bellini: “Via Centauro è un punto della città che mi piacerebbe animare a cominciare da questo mercatino Glamour. Dopo che ne avete scritto mi ha contattato anche un ristoratore: sarebbe disponibile a metterci dei tavolini e a far da mangiare. Io mi posso impegnare a ripulirlo e a fare in modo che almeno una volta ogni 15 giorni prenda vita. Non sarà semplice, perché a Casalmaggiore non è mai facile, ma andiamo avanti”. Cocciuta e testarda andrà avanti.

Via Centauro vivrà. Se non vi saranno impedimenti o rotture di scatole varie da mettere certamente in conto. C’è chi si siede e del grigio e del degrado se ne fa una ragione e poi ci sono loro, un gruppo di donne capitanate da una folle, che quando ha un’idea la deve portare a termine. Ostinate, in direzione contraria non abbiamo dubbi. Forse non cambieranno il mondo i sognatori, di certo non lo cambierà chi ai sogni vi ha rinunciato da tempo.

Nazzareno Condina

 

© Riproduzione riservata
Commenti