Ultim'ora
Commenta

Zanacchi incontra società
cremonesi: agevolazioni e
proroga concessioni

Per le società l’Amministrazione di Cremona ha già previsto sgravi di gestione del PalaRadi per i mesi di mancato utilizzo causa lockdown, da marzo a giugno. Non solo sconti sull’affitto ma anche sulla quota consumi.

Sconto sugli affitti e sulle quote consumi per quattro mesi, proroga delle concessioni degli impianti comunali a chi già ne usufruisce, fondo per l’attività di base dedicato ai meno abbienti. Il Comune di Cremona scende in campo e in palestra. Lo fa incontrando ogni singola società e con appuntamenti mirati ad illustrare il proprio piano di rilancio in tema di sport. Al primo appello, ad inizio settimana, hanno risposto Vanoli Basket, Volleyball Casalmaggiore e Juvi Ferraroni: le tre big che nell’ultima stagione hanno gravitato al PalaRadi. Tra queste, ad oggi, l’unica sicura di ripartire è il team oroamaranto.

“Ragioniamo però sullo scenario migliore, ovvero quello che coinvolge anche i club di serie A”, spiega l’assessore allo sport Luca Zanacchi, soddisfatto della presenza di dirigenti di Vanoli, Vbc e JuVi al primo incontro in Comune. Del futuro non v’è certezza, ma il fatto stesso che gli esponenti delle tre società abbiano presenziato alla chiamata dell’amministrazione cremonese lascia ben sperare l’assessore.

Per le società l’Amministrazione di Cremona ha già previsto sgravi di gestione del PalaRadi per i mesi di mancato utilizzo causa lockdown, da marzo a giugno. Non solo sconti sull’affitto ma anche sulla quota consumi. La concessione del palazzetto è stata prorogata: per la Vanoli si andrà al 2023, per Vbc e Juvi al 2021. In settimana gli incontri in Comune proseguono con inviti scaglionati a tutte le società cremonesi: “Serve rilanciare ogni genere di attività, compresa quella di base”, spiega Zanacchi. Da qui la volontà del comune di creare un fondo per la pratica sportiva dedicato alle famiglie con meno disponibilità economiche.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti