Commenta

A Valle ecco l'anguria gialla:
"Più rinfrescante e biologica,
ha origini giapponesi"

Si chiama Amiacco gialla, questa varietà di cocomero, e ha la caratteristica principale e singolare proprio nel colore. Un po' più piccola dell’anguria classica che va dai 4 agli 8 kg, ha sapore dolce e polpa croccante, venature simili a quelle dell’ananas e si raccoglie, come le sue sorelle più note, tra giugno e settembre. GUARDA IL VIDEO

VALLE (CASALMAGGIORE – Arriva dall’antica Valle di Rascarolo, che tuttora conserva una parte del nome originario, dato che siamo nella frazione casalese di Valle, una innovazione che in realtà è al contempo un salto nel passato. E non poteva che giungere dall’Azienda Agricola Cà Vecchia, con Lorenzo Cavalli che ha ereditato dal padre Walter la passione per l’agricoltura biologica e per la costante ricerca, che mira principalmente a riportare in luce prodotti dimenticati, che pure fanno parte della nostra storia. Un processo di ricerca partito sui meloni e ora giunto su un altro prodotto della terra in piena estate – un simbolo di questa stagione – ossia l’anguria. Si chiama Amiacco gialla, questa varietà di cocomero, e ha la caratteristica principale e singolare proprio nel colore. Un po’ più piccola dell’anguria classica che va dai 4 agli 8 kg, ha sapore dolce e polpa croccante, venature simili a quelle dell’ananas e si raccoglie, come le sue sorelle più note, tra giugno e settembre.

G.G.

© Riproduzione riservata
Commenti