Commenta

Viadana, passo dopo
passo ripartono tutti
i servizi culturali

A partire dal 15 luglio si svolgerà l’iniziativa “Libri a colazione” appuntamento settimanale di lettura ad alta voce all’aria aperta per bambini da tre a 8 anni

VIADANA – Continua la graduale riapertura dei servizi culturali a Viadana.

Martedì 30 giugno riapre la Biblioteca di S. Matteo che rimarrà aperta settimanalmente il giorno di martedì dalle 9 alle 12,30.

Mercoledì 1 luglio vengono, invece, riaperte le sale di lettura della Biblioteca Comunale con accesso contingentato di 15 persone contemporaneamente. Il numero è calcolato considerando 16 mq a persona. I lettori possono accedere autonomamente agli scaffali per scegliere i libri e i video e trattenersi nelle sale per il tempo necessario alla scelta. I genitori possono entrare con i figli. Non è invece possibile sedersi ai tavoli per leggere, ivi compresa l’emeroteca, cioè la sala dei giornali e delle riviste, che si possono prendere in prestito fino all’ultimo numero uscito. Per garantire la distanza sono stati individuati ed evidenziati con apposita segnaletica i percorsi di ingresso ed uscita e all’interno delle sale, oltre ad avere costruito con i tavoli delle vere e proprie rotatorie per facilitare il flusso delle persone. Inoltre per agevolare l’accesso ai libri è stato aumentato lo spazio espositivo, potendo così presentarli frontalmente attraverso le copertine.
È stata riattivata una postazione per la navigazione internet, accessibile esclusivamente su prenotazione.

A partire dal 15 luglio si svolgerà l’iniziativa “Libri a colazione” appuntamento settimanale di lettura ad alta voce all’aria aperta per bambini da tre a 8 anni. La sede è il giardino antistante il MuVi e l’orario è appunto quello di colazione cioè alle 8,30 del mattino. Portando da casa un panno si potrà ascoltare la lettura e poi trattenersi per consumare la propria colazione al sacco, oltre che prendere libri in prestito.

Rimane attiva la sala studio climatizzata allestita in Sala Saviola con 18 postazioni.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti