Cronaca
Commenta

Covid, tamponi a raffica anche al Macello Martelli di Dosolo dopo 2 casi positivi

Si può immaginare che il virus, pur propagatosi all’interno dell’industria della carne (12 casi al Gardani, 34 al Ghinzelli, 2 per ora al Martelli), si sia inizialmente diffuso fuori dalle aziende, dato che molti operai - specie quelli stranieri che fanno capo a cooperative - vivono in comunità e spesso in case sovraffollate.

DOSOLO – Un’altra azienda di macellazione della carne, dove il freddo la fa da padrone e dunque il Coronavirus trova terreno più fertile per propagarsi. Dopo il Macello Ghinzelli e il Salumificio Gardani di Viadana, a Dosolo ecco i primi casi positivi al Covid al Macello Martelli della vicina Dosolo. Sono stati due i tamponi positivi, che hanno portato l’Ats Valpadana ad un nuovo intervento di prevenzione e sicurezza, anche alla luce dei precedenti nelle due strutture di Viadana: in totale sono stati 250 i tamponi effettuati a tutti i dipendenti del Macello Martelli. Si può immaginare che il virus, pur propagatosi all’interno dell’industria della carne (12 casi al Gardani, 34 al Ghinzelli, 2 per ora al Martelli), si sia inizialmente diffuso fuori dalle aziende, dato che molti operai – specie quelli stranieri che fanno capo a cooperative – vivono in comunità e spesso in case sovraffollate, dove i contatti sono quasi impossibili da evitare.

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti