Ultim'ora
Commenta

Covid, i dati di giugno a Casalmaggiore
Bongiovanni: "Dieci positivi,
ci aspettiamo qualche aumento"

"Ci aspettiamo nei prossimi giorni ancora alcuni casi, dato che è stato scoperto un focolaio, ancora non si sa di che dimensioni, in una azienda emiliana, dove lavorano alcuni nostri concittadini” spiega Bongiovanni. Smentito invece il focolaio Marcegaglia, alla luce anche dell'esito dei tamponi.

CASALMAGGIORE – Sarebbe rientrata nella normalità la situazione sanitaria a Casalmaggiore e frazioni. Anche se un focolaio in una vicina azienda con sede in Emilia Romagna, dove però lavorano molti cittadini casalesi, fa pensare che l’emergenza sia lungi dall’essere conclusa. Insomma, ottimismo sì ma senza abbassare la guardia o spegnere la prudenza. A spiegarlo è, col consueto rapporto di fine mese redatto assieme all’Ufficio Anagrafe e incrociando i dati di ATS Val Padana, il sindaco casalese Filippo Bongiovanni.

La prima analisi è sui decessi. “A Casalmaggiore nel mese di giugno – spiega Bongiovanni – abbiamo avuto 10 decessi, dato pienamente nella norma, addirittura 2 in meno dello scorso anno. Solo un decesso era di persona Covid positiva. Per quanto riguarda la situazione Covid, attualmente positive sono 10 persone tra Casalmaggiore, Roncadello, Vicomoscano e Casalbellotto di cui sei minori di 9 anni, tutte curate a domicilio. Le altre frazioni e le RSA sono covid free. Il numero complessivo dei positivi è 242, di cui 202 guariti e 30 deceduti, 17 uomini e 13 donne”.

Passando al mese di giugno appena concluso, Bongiovanni spiega che “negli ultimi trenta giorni sono stati sostanzialmente 10 i nuovi casi accertati di cui 8 negli ultimi tre giorni, dovuti a due famiglie con minori interamente positive, seppur asintomatiche. Sostanzialmente i capi famiglia lavorano in due diverse aziende fuori Casalmaggiore, che hanno avuto casi: così l’ATS, facendo testare la famiglia intera, ha scoperto che tutti i componenti, compresi i figli, avevano il Covid. Ci aspettiamo nei prossimi giorni ancora alcuni casi, dato che è stato scoperto un focolaio, ancora non si sa di che dimensioni, in una azienda emiliana, dove lavorano alcuni nostri concittadini”. Smentito invece il focolaio alla Marcegaglia, alla luce anche dell’esito dei tamponi effettuati sugli operai dell’azienda.

Di seguito riportiamo, prendendo i dati forniti dal sindaco, il quadro aggiornato dei decessi mensili (con relativo confronto) negli ultimi tre anni:
NOV 2017: 13   NOV 2018: 13    NOV 2019:12
DIC 2017: 10     DIC 2018: 12     DIC 2019: 18
GEN 2018: 17   GEN 2019:15    GEN 2020: 15
FEB 2018: 17    FEB 2019: 10    FEB 2020: 14
MAR 2018: 8    MAR 2019: 14    MAR 2020: 51
APR 2018 13    APR 2019  14     APR 2020:  37
MAG 2018: 13  MAG 2019: 14    MAG 2020: 12
GIU 2018:  8   GIU 2019: 12   GIU 2020: 10

redazione@oglioponews.it

© Riproduzione riservata
Commenti