Commenta

Cinema Teatro Zenith in vendita:
un sito immobiliare svela
il prezzo di 700mila euro

Segue un passaggio molto importante, che non pone vincoli di sorta: l’immobile, si legge infatti, viene proposto nelle condizioni attuali ma può essere riconvertito a locali commerciali o ad area residenziale, elaborando un progetto personalizzato.

CASALMAGGIORE – Il Cinema Teatro Zenith di Casalmaggiore, in pieno centro, in piazza Garibaldi, è ufficialmente in vendita. La notizia non è stata data da nessun ente e nemmeno dalla famiglia Cavalca, che è proprietaria storica dell’immobile che fino a una decina di anni fa ha rappresentato l’unico cinema attivo a Casalmaggiore, almeno dopo la chiusura del Cinema Eliseo e dell’Astoria. La novità trapela però da un noto sito di compravendite immobiliari, dove compaiono le fotografie che rivelano come si tratti proprio dello Zenith. Ufficialmente infatti si parla di capannone in vendita, ma gli scatti non lasciano adito a dubbi. Così come la locazione, piazza Garibaldi 39 e le dimensioni, 2mila metri quadrati di superficie.

Il prezzo? 700mila euro, non tantissimo se consideriamo che qualche anno fa alcune trattative saltarono sulla base di un milione di euro. Sono presenti anche le planimetrie, sempre sul sito di annunci immobiliari, e si specificano le caratteristiche dell’immobile: nella descrizione si scopre infatti che il cinema teatro Zenith si trova a Casalmaggiore dal 1970 e che, a livello di caratteristiche tecniche, dal palco si accede al retro palco ed ai camerini siti in una palazzina attigua di tre piani. La struttura ha una superficie di circa 2.000 mq: la hall, la sala teatro e il palco occupano circa 1.000 mq, cui vanno ad aggiungersi i locali tecnici, i camerini e i vani accessori.

Segue un passaggio molto importante, che non pone vincoli di sorta: l’immobile, si legge infatti, viene proposto nelle condizioni attuali ma può essere riconvertito a locali commerciali o ad area residenziale, elaborando un progetto personalizzato. Lo Zenith doveva ospitare negli ultimi mesi una importante rassegna teatrale e una kermesse cinematografica: la prima è stata rinviata causa Covid e verrà recuperata; della seconda non si è invece più parlato. Questa mossa cambierà qualcosa?

Giovanni Gardani

© Riproduzione riservata
Commenti