Commenta

Parmovo, parla Alessandro
Curti: "Covid in azienda, abbiamo
fatto tutto il necessario"

Gli organi competenti, dopo aver verificato la corretta applicazione delle misure di protezione e prevenzione previste dai protocolli anti Covid-19, hanno autorizzato il proseguimento dell’attività

SANGUIGNA DI COLORNO – La Parmovo, azienda leader nel settore degli ovoprodotti, continua a lavorare. Nel massimo della sicurezza ed applicando tutte le necessarie tutele, soprattutto dopo i casi di positività al Covid19 registrati. Tutti casi asintomatici che però hanno richiesto oltre alle pratiche già in vigore, una sanificazione straordinaria degli ambienti nel weekend in cui la produzione è stata ferma. L’attività – dopo le verifiche delle autorità competenti che hanno evidenziato come tutte le pratiche di protezione ed i regolamenti siano stati rispettati e continuino ad esserlo – è andata avanti. A parlare il titolare, Alessandro Curti.

“Con la presente – spiega Alessandro – rendiamo noto di avere avuto casi di Covid-19 all’interno dell’azienda. Dopo aver sottoposto tutto il personale al tampone naso-faringeo, i casi risultati positivi (tutti asintomatici) sono stati immediatamente messi in quarantena.

Nel week end a produzione ferma, è stata effettuata una sanificazione straordinaria di tutto lo stabilimento.

Gli organi competenti, dopo aver  verificato la corretta applicazione delle misure di protezione e prevenzione previste dai protocolli anti Covid-19, hanno autorizzato il proseguimento dell’attività lavorativa che non ha pertanto subito alcuna interruzione.

Sono in corso le indagini epidemiologiche da parte delle autorità sanitarie per risalire alla causa del contagio che si ipotizza sia legata a contatti avuti dai lavoratori della  cooperativa di servizi, che opera presso di noi, con persone rientrate da paese extra Europei e con colleghi  che lavorano per la stessa cooperativa nel Mantovano dove sono emersi i primi focolai.

Come sempre garantiamo la continuità delle forniture e soprattutto la sicurezza alimentare dei nostri prodotti.

Voglio  ringraziare col cuore tutti i nostri dipendenti e tutti  i lavoratori della cooperativa che operano presso di noi  per lo sforzo e l’impegno che stanno sostenendo in questi giorni, garantendo tutte le  forniture ai nostri clienti .

Un ringraziamento ci tengo a farlo  anche all’ASL di Parma e all’ATS Valpadana per la positiva collaborazione”.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti