Commenta

Controlli COVID a Viadana:
Prosegue lo screening di
ATS Val Padana

L’attività capillare sul territorio viadanese messa in atto da ATS Val Padana è volta a conoscere, circoscrivere e mappare i nuovi casi epidemiologici Covid e permettere di individuare strategie per arginare il diffondersi di nuovi casi. Con un comunicato stampa, l’ente fa il punto sulla situazione…

VIADANA –  L’attività capillare sul territorio messa in atto da ATS Val Padana è volta a conoscere, circoscrivere e mappare i nuovi casi epidemiologici Covid e permettere di individuare strategie per arginare il diffondersi di nuovi casi. Con un comunicato stampa, l’ente fa il punto sulla situazione…

“ATS della Val Padana sta tenendo alto il livello di monitoraggio sul territorio, anche con una serrata azione di prevenzione nei contesti lavorativi ritenuti più “sensibili”, quali gli stabilimenti di macellazione o lavorazione delle carni, attraverso modalità sia di ricerca attiva delle positività al SARS-COV-2, sia di verifica “sul campo”, da parte del Servizio di Sicurezza e Prevenzione negli Ambienti di Lavoro di ATS, della corretta applicazione dei protocolli per il contrasto ed il contenimento della diffusione del Covid-19 nelle aziende.

In questi giorni è stato condotto uno screening “a tappeto” con tampone nasofaringeo all’interno di uno stabilimento di macellazione nel mantovano, che ha riguardato circa 360 lavoratori.

L’intervento rientrava tra quelli che ATS ha deciso di condurre in maniera proattiva, ovvero in assenza di segnalazioni di casi sospetti o confermati di Covid-19, al fine di anticipare i tempi di identificazione di eventuali positività e procedere al loro isolamento – ed all’identificazione ed isolamento dei contatti stretti e lavorativi -, dando così la massima tempestività ed efficacia possibile all’intervento di prevenzione della trasmissione del virus.

Come per gli altri screening nei luoghi di lavoro, ATS ha agito d’intesa con lo stabilimento stesso ed in collaborazione del medico competente.

Dei lavoratori sottoposti al test, 10 sono risultati positivi, 8 dei quali residenti nel mantovano, per i quali sono già state avviate e disposte le misure di isolamento domiciliare e di sorveglianza sanitaria.

È già stato eseguito anche un sopralluogo dei tecnici del Servizio di Sicurezza e Prevenzione negli Ambienti di Lavoro di ATS, finalizzato ad assicurare tutte le verifiche del caso, con particolare riferimento agli aspetti correlati alla prevenzione della trasmissione del Covid-19; non sono emerse irregolarità rispetto all’adozione dei protocolli previsti.

È stata infine disposta l’attivazione delle dovute ed opportune procedure di sanificazione degli ambienti che vengono eseguite nel corso di questo fine settimana”.

Alessandro Soragna

© Riproduzione riservata
Correlati
Commenti