Ultim'ora
Commenta

Incidente di via Bixio,
parla l'autista: "Sono stato
aggredito, e non ho colpe"

Qualcuno avrebbe notato i due ciclisti protagonisti dell'incidente, un nigeriano e un marocchino, al bar alcune ore prima. "L'alcooltest che mi hanno fatto - spiega il ragazzo alla guida del BMW - era negativo. Il mio lo era"

CASALMAGGIORE – Non ci sta a passare per chi ha investito con responsabilità proprie i due ragazzi in bicicletta l’autista che ieri nel tardo pomeriggio è stato protagonista dell’incidente all’incrocio tra via Nino Bixio, via verdi e via Martelli. E dà la sua versione dei fatti. “I due ragazzi – ci racconta F.B. – viaggiavano in via Martelli contromano. Li avevo visti che sbandavano, li ho passati e mi sono venuti addosso. Non sono io che li ho investiti ma loro che mi sono venuti addosso”. Qualcuno avrebbe notato i due ciclisti protagonisti dell’incidente, un nigeriano e un marocchino, al bar alcune ore prima. “L’alcooltest che mi hanno fatto – spiega il ragazzo alla guida del BMW – era negativo. Il mio lo era”.

Nessun ritiro della patente. L’autista è stato semplicemente ascoltato per i rilievi di rito. Quando ha spostato l’auto dal luogo del sinistro era autorizzato a farlo dalla Polizia Municipale. Questo non ha sedato gli animi, anzi li ha accesi: i connazionali dei due ciclisti si sono scagliati contro la vettura con pugni e grida. Gli uomini della Municipale hanno faticato a contenere la rabbia dei ragazzi di colore. Ad un certo punto è stata necessaria anche la minaccia dell’utilizzo dello spray al peperoncino ed il supporto dei carabinieri.

“Io sono stato aggredito – spiega – passando per il colpevole di un qualcosa di cui non ho colpe. Stavo rientrando a casa da mia moglie”. F.B. ha già rilasciato la sua ricostruzione dei fatti ed è tranquillo. Intanto, sul fronte sanitario, i due ragazzi stanno meglio. Quello portato a Verona dall’elisoccorso ha accusato un forte trauma cranico ma non è in pericolo di vita (non lo è mai stato). L’altro all’Oglio Po sta discretamente bene. Anche per i due si è proceduto con tutti gli accertamenti sul tasso alcoolemico nel sangue: al momento però la Polizia Municipale mantiene il più stretto riserbo su tutta la vicenda.

N.C.

 

© Riproduzione riservata
Commenti