Ultim'ora
Commenta

Raduno Gold Wing, 60
centauri alla scoperta del
bijou e dell'ospitalità casalasca

Loro si sono trovati molto bene - spiega Giuseppe Boles - ed hanno seguito con interesse la storia del museo del Bijou. Poi sono stati alla finestra e si sono fatti un sacco di foto. Direi esperienza più che positiva. GUARDA IL VIDEO

CASALMAGGIORE – Sono arrivati, come per un viaggio dei tanti fatti a bordo delle loro moto, le mitiche Honda Gold Wing in piazza Garibaldi, giunti da Toscana, Emilia, Trentino, Veneto, Piemonte le province di Milano, Brescia, Bergamo, Mantova, Cremona. Ed hanno subito acceso una piazza incuriosita da quel potenti mezzi e da chi avevano a bordo. Coppie, ma anche singoli, cani ed il supporto di qualche auto sono arrivati ieri mattina alle 10 sul Listone accolti da Cristian Oliva del Liston bar che ha offerto loro l’aperitivo, da Giuseppe Boles e Paolo Zani che li hanno accompagnati poi e dal sindaco Filippo Bongiovanni che con il presidente del consiglio Francesco Ruberti sono venuti a portare ai ‘visitatori’ il saluto e il calore della città.

Hanno presenziato, fatto casino (un bonario casino, di quello che accende sorrisi), si sono fatti fotografare e filmare. Hanno particolarmente gradito il giro al museo del Bijou dove Paolo Zani ha loro spiegato la città dell’oro matto e mostrato le lavorazioni che hanno reso celebre Casalmaggiore. Il gruppo ha seguito con curiosità tutte le spiegazioni. Sono poi andati dopo aver ripreso le moto parcheggiate sul Listone alla Maddalena di Vilanova a mangiare, a fare una foto ricordo alla finestra del Po e poi hanno chiuso la loro giornata alla locanda Motta.

Tutto è andato come previsto: bene. “Loro si sono trovati molto bene – spiega Giuseppe Boles – ed hanno seguito con interesse la storia del museo del Bijou. Poi sono stati alla finestra e si sono fatti un sacco di foto. Direi esperienza più che positiva”.

Casalmaggiore è divenuta per un giorno patria di moto e di turisti particolarmente e positivamente colpiti da una piccola landa della bassa padana che ha le sue particolarità. Un’altra maniera di fare promozione turistica: una maniera che evidentemente funziona.

N.C.

© Riproduzione riservata
Commenti